Sabato 8 e Domenica 9 Aprile: un weekend di arte, musica e batik nei Musei di Nervi

0
399

UN WEEKEND DI ARTE, MUSICA E BATIK NEI MUSEI DI NERVI

SABATO 8 APRILE

Sabato 8 aprile 2017, alle ore 16.30, presso la Galleria d’Arte Moderna l’Associazione Culturale Centro Italiano Studi Skrjabiniani presenta Note d’arte: Musica, arte, natura (concerti e letture di opere d’arte a cura di Maria Flora Giubilei e Francesca Sivori).

Note d’arte è un programma di intrattenimento musicale con letture di opere legate alle collezioni artistiche di alcuni Musei di Nervi. Nato nel 2000, con molte stagioni di concerti aperte al pubblico fino al 2007, Note d’arte ritorna dopo dieci anni per restituire al pubblico la felice commistione di arte e musica con vari arricchimenti.

Musica, arte e natura – quella dei Parchi di Nervi, profondamente offesi dalla tromba d’aria del 14 ottobre 2016 – si fondono, senza soluzione di continuità per proporre al pubblico, in collaborazione anche con l’Associazione Amici della Galleria d’Arte Moderna di Milano che a Nervi porta i concerti del museo milanese, il virtuosismo di musicisti affermati, di giovani emergenti e di bambini nella suggestiva atmosfera di splendide sale espositive.

Uno spazio significativo sarà dato anche a associazione e gruppi che, come Philos- Accademia Pedagogica e Progetto AllegroModerato, mettono a disposizione la musica per finalità curative – il fronte dell’autismo – e socioeducative.

Note d’Arte continua, dopo il successo dei primi appuntamenti, col quarto concerto di sabato 8 aprile 2017, alle ore 16.30, presso la Galleria d’Arte Moderna (Villa Saluzzo Serra, Via Capolungo 3 – Nervi).

Percorsi musicali e percorsi artistici consentiranno di offrire al pubblico una sintesi di cultura internazionale in un arco di tempo tra Settecento e Novecento, un viaggio nella storia delle arti attraverso le note famose di celeberrimi musicisti e le forme, i colori di alcuni dei capolavori conservati nei Musei di Nervi.

Dopo la presentazione dei due ritratti dedicati a Niccolò Paganini, quando il famoso compositore era ancora in vita, del clima di rinnovamento artistico in Liguria grazie all’apporto dei dipinti divisionisti e simbolisti di Plinio Nomellini, del mondo della Belle Epoque parigino nelle opere del pittore Giovanni Boldini e dello scultore di origini russe Paolo Troubetzkoy, sarà la volta del Futurismo, avanguardia storica protagonista, con le opere di Fortunato Depero (1892-1960), di Fillia (1904-1936) e di Tullio d’Albisola (1899-1971), di una sala in Galleria d’Arte Moderna di Genova, a essere rievocato nelle “parole d’arte” di Maria Flora Giubilei, direttore dei Musei di Nervi.

La scelta di Paul Hindemith, compositore assai legato a Bach – che rimane nel repertorio dell’appuntamento come storico riferimento musicale – per alcuni brani suonati dalle violoncelliste Margherita Succio e Ginevra Pruneti, non è casuale: fu proprio il poeta e scrittore Filippo Tommaso Marinetti, firmatario del Manifesto futurista del 1909, a definire Paul Hindemith “esponente del macchinismo futurista”, sulla scorta di un collegamento – che tuttavia non può superare gli anni Trenta del Novecento per l’arte del compositore – nell’opera Neues vom Tage (Novità del giorno), con la Macchina del Cioccolato del dadaista

Nel caso del catalano Gaspar Cassadó i Moreu, che per trent’anni visse a Firenze e aiutò concretamente la città colpita dall’alluvione nel 1966 – amico della famiglia di musicisti Gordigiani Mendelsshon -, la scelta cade oggi sull’attenzione suprema ch’egli rivolse al violoncello (e, a ruota, anche alla chitarra, stringendo amicizia con Segovia), diventando, di quello strumento, uno degli interpreti più significativi e richiesti del Novecento

Programma musicale a cura di Francesca Sivori, Associazione Culturale Centro Italiano Studi Skrjabiniani.

Posti limitati, è gradita la prenotazione.

DOMENICA 9 APRILE

Domenica 9 aprile 2017, dalle ore 14.00 alle ore 18.00, presso le Raccolte Frugone si terrà la manifestazione I colori del mare: corso di tintura Batik ‘ T I E & D Y E ’ su tessuto (a cura di Johanna Wahl e dell’Associazione Culturale “Storie di Barche”).

I colori del mare è un laboratorio, a cura di Johanna Wahl e dell’Associazione “Storie di barche”, per imparare le tecniche base di tintura batik “Tie & Dye” a riserva, con nodi e pieghe su tessuto, traendo ispirazione dai colori delle sfumature del mare che si traguarda dalle finestre delle Raccolte Frugone.

Designer tessile tedesca con una lunga esperienza nel campo della moda in Italia e all’estero presso le maison di moda più celebri – da Versace a Ferré, da Moschino a Cavalli, a Fischbacher – Johanna Wahl, versatile artista del tessuto con numerose mostre personali e collettive, sarà l’ospite d’eccezione per la conduzione di uno speciale laboratorio alle Raccolte Frugone.
La designer metterà a disposizione del pubblico i tessuti per le prove e una borsa di tela da tingere, ma, chi vorrà, potrà portare da casa anche magliette o altri oggetti tessili bianchi naturali sui quali potrà esercitare la pratica del batik.

Il corso è gratuito, aperto a tutti, famiglie, adulti e giovani.
La prenotazione è obbligatoria: i posti sono limitati a 20 partecipanti.

In occasione del laboratorio si raccoglieranno contributi volontari a favore di Storie di Barche.

LASCIA UN COMMENTO