Allerta Gialla, domani dalle 6

0
293

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEOPER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI diramata da Arpal sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

Queste le modalità di allertamento:

ZONA A: ALLERTA GIALLA su tutti i bacini DALLE 6 ALLE 14.59 DI DOMANI, LUNEDI’ 8 GENNAIO. POI ARANCIONE sui bacini medi e grandi DALLE 15 ALLE 23.59 ( i bacini piccoli restano in gialla)

ZONA B: ALLERTA GIALLA su tutti i bacini DALLE 12 ALLE 23.59 DI DOMANI, LUNEDI’ 8 GENNAIO

ZONA C: ALLERTA GIALLA sui bacini piccoli e medi DALLE 12 ALLE 23.59 DI DOMANI, LUNEDI’ 8 GENNAIO. Criticità verde sui bacini grandi

ZONA D: ALLERTA GIALLA su tutti i bacini DALLE 6 ALLE 23.59 DI DOMANI, LUNEDI’ 8 GENNAIO

ZONA E: ALLERTA GIALLA sui bacini piccoli e medi DALLE 12 ALLE 23.59 DI DOMANI, LUNEDI’ 8 GENNAIO. Criticità verde sui bacini grandi.

Seguire gli aggiornamenti visto che l’evento proseguirà anche nella giornata di martedì 9 gennaio.

Ecco il dettaglio della zona di allertamento del territorio ligure:

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

L’elenco comune per comune è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it  dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

SITUAZIONE:  da alcuni giorni un intenso flusso di correnti meridionali determina sulla Liguria precipitazioni tra il debole il moderato. A originare questo flusso una saccatura presente sulla Penisola Iberica e che fatica ad avanzare verso Est per la presenza di un robusto anticiclone tra i Balcani, la Grecia e l’Italia meridionale.  In queste ore i modelli previsionali vedono la risalita di un minimo di pressione verso la Costa Azzurra, un fenomeno che richiamerà ancor più umidità nelle nostre zone provocando, dunque, precipitazioni diffuse e persistenti inizialmente soprattutto sul Ponente e sulle zone centrali della regione.  Con il lento spostamento del fronte verso Est saranno possibili anche temporali indotti dalla presenza, in quota, anche di aria più fredda. I fenomeni sono previsti proseguire anche nella giornata di martedì andando a interessare gradualmente anche il Levante della regione. Attenzione ai venti, che rinforzeranno dai quadranti meridionali e al mare che crescerà, domani, lunedì fino ad essere localmente agitato lungo le coste del centro e del Levante. Martedì le mareggiate saranno possibili lungo tutte le cose, in particolare quelle esposte al flusso sud occidentale.

Di seguito il quadro previsionale per le prossime ore e per i prossimi giorni:

OGGI DOMENICA 7 GENNAIO: il flusso umido di correnti meridionali che sta interessando la regione, favorirà qualche pioggia o rovescio, al più moderato, in particolare su AD. Ventilazione ancora forte dai quadranti settentrionali su AB con raffiche di burrasca fino a 60-70 km/h, in particolare sui crinali e agli sbocchi delle valli, fino a 70-80 km/h sui capi esposti di A.

DOMANI LUNEDI’ 8 GENNAIO: dalle prime ore del mattino piogge e rovesci in intensificazione su AD con quantitativi elevati ed intensità moderate, localmente forti, in estensione a B con intensità moderate e cumulate significative; dal pomeriggio piogge su CE con quantitativi significativi. Dal pomeriggio alta probabilità di temporali forti su ABCDE. Nella prima parte del giorno venti forti da Nord su parte occidentale di A. Dal pomeriggio venti forti da Sud su BCDE con raffiche fino a 60-70 km/h. In serata mare loc. agitato su AB per onda da Sud.

DOPODOMANI MARTEDI’ 9 GENNAIO :  durante la prima parte della giornata ancora piogge e rovesci, localmente moderati, su BCE con cumulate significative. Possibili temporali al più moderati su CE; fenomeni in attenuazione a partire da Ponente. Venti forti meridionali con raffiche di burrasca in attenuazione durante le ore pomerdiane. Mare agitato per onda da Sud con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

In allegato: la tabella oraria che evidenzia la scansione dell’allerta, la cartina (attenzione: la colorazione rappresenta il massimo grado di allertamento per quella zona), e l’immagine da satellite alle ore 11.45.

LASCIA UN COMMENTO