Allerta Gialla fino a domani, rischio mareggiate

0
236

Prime precipitazioni in Liguria in questa nuova fase perturbata che porterà, tra oggi e domani, piogge, temporali, venti anche di burrasca e mareggiate.

ARPAL ha PROLUNGATO E MODIFICATO L’ALLERTA METEOsecondo queste modalità:

ZONE A e D (PONENTE REGIONALE): ALLERTA GIALLA PER I PICCOLI E MEDI BACINI DALLE 00.00 ALLE 18.00 DI DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE

ZONA B (SETTORE CENTRALE DELLA REGIONE): ALLERTA GIALLA FINO ALLE 18 DI DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE

ZONE C ed E (LEVANTE REGIONALE E RELATIVO ENTROTERRA): ALLERTA GIALLA PER TUTTI I BACINI FINO A MEZZANOTTE DI OGGI SABATO 3 NOVEMBRE. POI, PER I PICCOLI E MEDI BACINI: ARANCIONE FINO ALLE 15 DI DOMENICA E GIALLA FINO ALLE 18. PER I GRANDI BACINI GIALLA FINO ALLE 8 DI DOMANI DOMENICA 3 POI ARANCIONE FINO ALLE 20.

Anche nelle prossime ore e domattina nuove valutazioni legate allo sviluppo e la prosecuzione dell’evento perturbato.

Tra la notte e la mattinata precipitazioni diffuse hanno interessato il territorio regionale, con intensità debole o localmente moderata nello spezzino. La componente temporalesca è rimasta confinata in mare per l’ingresso di correnti settentrionali sul Centro Ponente. Fino alle 12.30 si segnalano cumulate orarie massime di 17.4 a Portovenere (dalla mezzanotte 40.8 millimetri) e 14.8 a La Spezia Fabiano (dalla mezzanotte 41.6 millimetri. Sempre da mezzanotte 37.4 millimetri a La Spezia città, 34.4 a Pitelli). Tra il pomeriggio e la serata di oggi, sabato, le piogge legate alla fase pre frontale sono attese sul Centro e sul Levante dove saranno più consistenti mentre a Ponente ci sarà spazio per pause asciutte. Dalle prime ore della notte ecco, invece, il passaggio del fronte vero e proprio che porterà altri rovesci e temporali in transito sul territorio regionale, e che insisteranno fino al tardo pomeriggio di domenica sul centro Levante. La persistenza delle piogge sul levante potrà provocare, dalla mattinata di domani, innalzamenti significativi anche sui corsi d’acqua maggiori. A Ponente avremo, invece, da domenica pomeriggio, un’attenuazione dei fenomeni. Attenzione al rinforzo dei venti che potranno essere caratterizzati da raffiche di burrasca e soprattutto al mare che nella giornata di domani aumenterà fino ad agitato o molto agitato con mareggiate di Libeccio da Ponente a Levante che diverranno lunedì, sul centro Levante anche molto intense.

Ecco i fenomeni previsti dall’avviso meteorologico emesso questa mattina:

OGGI, SABATO 2 NOVEMBRE: umidi flussi meridionali favoriscono precipitazioni, anche a carattere di rovescio, sul Centro Levante della regione. Previsti quantitativi significativi su C, E. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su B, C, E. Venti in rinforzo da Sud-Est su C con raffiche fino 50 km/h sui rilievi e capi esposti.

DOMANI, DOMENICA 3 NOVEMBRE: già dalla notte il passaggio di un nuovo fronte perturbato determina piogge di intensità moderata su B, C, E e quantitativi significativi su A, B, E, elevati su C. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su C, E, forti o organizzati su A, B, D. Venti forti da Sud-Ovest su A, C, E con raffiche fino 60-70 km/h. In serata possibili raffiche fino 50-60 km/h da Nord-Ovest su B, D e parte orientale di A. Mare in aumento fino agitato dal mattino per onda da Sud-Ovest con mareggiata di Libeccio lungo le coste esposte di A, B, C.

DOPODOMANI, LUNEDI’ 4 NOVEMBRE: nuovo peggioramento tra il pomeriggio e la sera con le prime piogge anche a carattere di rovescio e quantitativi significativi su C. Venti forti da Sud, Sud-Ovest su tutte le zone con possibili raffiche fino a burrasca (60-70 km/h), in particolare sui capi esposti e sui crinali. Mare in aumento fino a molto agitato su B, C con mareggiata intensa di Libeccio (periodo 9-10 sec), agitato su A con mareggiata di Libeccio.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ilnerviese.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326

LASCIA UN COMMENTO