Apparizione, Una giornata ecologica al Belvedere del Monte Moro

0
768

La Proloco di Apparizione con il supporto dell’Assessorato al Commercio e Vallate,  dell’Assessorato alla Mobilità e di AMIU Genova e il patrocinio dei Dipartimenti DAFIST e DISTAV dell’Università degli Studi di Genova, ha organizzato domenica 04 luglio 2021 una giornata all’insegna dell’ecologia e dell’ambiente con una serie di iniziative che si articoleranno principalmente sul piazzale e nelle aree circostanti del Belvedere del Monte Moro.

Interverranno alla Giornata Ecologica alcune autorità cittadine, in particolare l’Assessore al Commercio, Artigianato, Tutela e Sviluppo Vallate, Grandi Eventi, Centro Storico Paola Bordilli e l’Assessore ai Trasporti, Mobilità Integrata, Ambiente, Rifiuti, Animali, Energia Matteo Campora, hanno creduto in  questainiziativa e ci hanno permesso di realizzarla.

Dalle ore 10.00 sarà attivo un primo punto di accoglienza presso la sede della Pro Loco in Piazza Don Attilio Canepa, dove dalle ore 08.00 alle 12.30 sarà presente anche un punto di raccolta di sangue A.V.I.S.

Dalle 10.30 sul Piazzale del Belvedere del Monte Moro troverete lo stand della Pro Loco Apparizione e un punto mobile “green”  A.M.I.U Genova dove sarà possibile conoscere informazioni, raccogliere suggerimenti e scoprire tutto quanto sulla raccolta differenziata e la sostenibilità ambientale in città con la presenza di Informatori Ambientali, food truck cibi e bevande, banchi di artigianato vario e una dimostrazione di Break Dance e Hip Hop.

Dalle 10.30 alle 16.30 con partenza dal Belvedere è prevista una camminata, adatta a tutti adulti e bambini (3 km circa andata e ritorno), molto panoramica dal titolo: Ecologia sulla Montagna di Fascia. Si tratta di percorso, volto alla sensibilizzazione e divulgazione degli aspetti ambientali ed ecologici del nostro territorio: la nuova sfida del futuro. “Montagna di Fascia” era l’antico nome del massiccio montuoso che si sviluppava da Apparizione sino a Capodimonte, a Portofino. Un comprensorio agro silvo pastorale utilizzato dalle popolazioni genovesi sin dal 1200 a.c., sede di pascoli, transumanze, insediamenti arroccati sulle sue pendici, ed ancora pastori ed agricoltori, di ricerca delle fonti d’acqua ed ancora zona di battaglie dal XVIII secolo fino alla seconda guerra mondiale. Un vero e proprio laboratorio antropologico, storico ed ecologico della gestione delle risorse ambientali che saremo lieti di potervi illustrare in un percorso didattico incontrando i protagonisti delle esplorazioni e delle ricerche che stanno portando alla luce questo affascinante passato, che potrà essere guida per il nostro futuro.

Il DISTAV dell’Università degli Studi di Genova, ci racconterà cosa è l’ecologia e l’importanza di uno stile di vita sostenibile per il futuro. Gli archeologi del DAFIST, Laboratorio di Archeologia e Storia Ambientale (LASA) sempre dell’Università degli Studi di Genova, che proprio in questi giorni hanno iniziato gli studi in quest’area, ci racconteranno invece i segreti del passato di questa montagna. Gli esploratori e speleologi del CSS ci spiegheranno l’importanza dell’acqua ed il suo viaggio dal cielo alle sorgenti e l’esplorazione e lo studio delle numerose cavità qui presenti. L’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA) ci introdurrà all’importanza della biodiversità ed al progetto in collaborazione con il CSS per un santuario diffuso della  diversitàbiospeleologica, da realizzarsi nelle cavità diffuse su tutto il territorio, all’interno delle quali sono state ritrovate specie rare e protette.

Il Club Alpino Italiano (CAI) ci spiegherà l’importanza di un escursionismo consapevole per poter vivere e capire la bellezza e la delicatezza della natura. Nell’ultima tappa del percorso ci sarà raccontata la storia delle opere fortificate costruite nel tempo sulle pendici del monte omonimo, e saranno presentati alcuni progetti attuali e futuri per la valorizzazione del territorio a cura di progetto Monte Moro ed altri portatori di interesse della zona.

Dal Belvedere del Monte Moro sarà quindi possibile partire per esplorare decine dei chilometri di sentieri che la proloco di Apparizione, assieme alle associazioni specialistiche, ha contribuito a ripristinare e fare scoprire agli abitanti di Genova attraverso un breve tragitto escursionistico,  ma in realtà,  un grande viaggio nella storia e nell’ecologia per preparaci assieme alle sfide ambientali del futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here