ARPAL, domani Allerta Neve fino ad Arancione

0
343

Il passaggio fra il 2020 e il 2021, in Liguria, avverrà all’insegna del tempo perturbato con precipitazioni diffuse.

I prevedibili effetti al suolo valutabili dalle ultime uscite modellistiche hanno portato Arpal a emanare la seguente ALLERTA METEO NEVE per domani, VENERDÌ 1 GENNAIO:

  • Zona A Comuni interni (ponente regionale): GIALLA dalle 06.00.
  • Zona B (centro regione):

o   Comuni interni: GIALLA dalle 06.00 alle 15.00, poi ARANCIONE.

o   Comuni costieri: GIALLA dalle 12.00.

  • Zona C (levante regionale, interno e costa): VERDE.
  • Zone D (bacini padani di ponente): GIALLA dalle 00.00 alle 12.00 poi ARANCIONE.
  • Zone E (bacini padani di levante): GIALLA dalle 06.00 alle 15.00 poi ARANCIONE.

Tutte le allerte si intendo valide fino alla mezzanotte, e verranno rivalutate domani mattina.

La scorsa notte, con il cielo sereno soprattutto sul centro-ponente, si sono registrate temperature record: Calizzano (SV) si è confermato il posto più freddo della regione con -11.3°C, seguito da Pratomollo (GE) con -9.1 e Ferrania (SV) -8.4. Ampiamente sotto zero Col di Nava (IM) con -7.8, Mallare (SV) con -7.5 e Poggio Fearza (IM) -7.0. Relativamente più caldo lo spezzino, con Cembrano a -2.0°C. Temperature basse anche nei capoluoghi di provincia: Genova Centro Funzionale 5.2, Savona Istituto Nautico 2.3, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 4.0, La Spezia 2.0.

Nelle prossime ore arriverà la perturbazione accompagnate da precipitazioni, che stanno già iniziando in maniera sporadica. Diventeranno lentamente più estese con il passare delle ore, e dalla notte avranno carattere anche di rovescio o temporale. Se non vi sono dubbi sulle nevicate nei settori padani, che saranno moderate, più delicata la previsione sul settore costiero centrale. Al momento la quota neve su B sembra assestarsi intorno ai 100 metri, ma data la natura delle precipitazioni non ci si attendono domani spiagge diffusamente imbiancate come lunedì scorso, quanto fiocchi in riva al mare in corrispondenza dei rovesci più intensi. La situazione del pomeriggio/sera verrà valutata nuovamente domani mattina, quando saranno disponibili le più recenti uscite modellistiche.

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’AVVISO METEO emesso questa mattina:

OGGI GIOVEDÌ 31 DICEMBRE: L’approssimarsi di una saccatura atlantica sulla Penisola Iberica favorisce un richiamo di aria umida sulla Liguria con deboli precipitazioni diffuse in serata su C anche associate a possibili rovesci al più moderati. Aumento del moto ondoso con mare fino a molto mosso per onda di libeccio in serata sul Centro-Levante.

DOMANI VENERDÌ 1 GENNAIO: Dalle prime ore della notte precipitazioni diffuse su tutta la regione anche a carattere di rovescio o temporale con bassa probabilità di fenomeni forti su BCE e cumulate areali significative su BC; nevicate inizialmente deboli, poi moderate a tutte le quote su DE, sopra gli 700/800 m su A, sopra i 200 m nell’interno B con possibile coinvolgimento della costa dal pomeriggio. Venti forti rafficati da nord, nordovest su AB e rilievi di D, in rinforzo a burrasca nel pomeriggio su B, forti da est, sudest su C. Disagio fisiologico per freddo su DB.

DOPODOMANI SABATO 2 GENNAIO: Perturbato con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale con bassa probabilità di fenomeni forti su BCE, cumulate areali significative su BC; nevicate moderate a tutte le quote su DE, sopra i 200 m su interno B con possibile coinvolgimento della costa nelle prime ore, deboli nevicate sopra gli 800/900 m su interno A. Venti forti da nord su A e rilievi di D, da sudest su C, burrasca da nord su B. Moto ondoso in aumento con mare localmente agitato per onda da sud su BC dal pomeriggio. Disagio fisiologico per freddo su BD.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here