Attivato e operativo il semaforo del PIME a Capolungo

3
660

Installato il 23 dicembre, il semaforo all’incrocio di Capolungo, è da questo pomeriggio operativo e perfettamente funzionante. Dopo alcuni giorni di luce lampeggiante gialla, l’impianto, ha iniziato a regolare il traffico in uno dei punti più pericolosi dell’Aurelia.

Immediata la risposta dei nerviesi – e dei levantini in generale – tra i vari gruppi social della rete. “Finalmente una grande novità per Nervi attesa da anni”, scrive Paolo.

Luca scrive: “Solo chi abita o ha abitato in via Capolungo sa quanto significhi. Si tratta di uno degli incroci più pericolosi di Genova, incredibile non ci fosse prima. L’ho percorso per anni, più volte al giorno e lo faccio ancora tutte le domeniche quando torno dai miei. Sono davvero contento di non dover più fare il segno della croce prima di imboccare la curva”.

3 Commenti

  1. Finalmente! Dopo la obbligata fase sperimentale se la situazione viabilità dovesse rimanere allo stato attuale e se tecnicamente possibile, sarebbe forse da ottimizzare la sincronizzazione dei semafori, in quanto attualmente il numero delle auto provenienti dalla Via Aurelia e dirette a Levante, che obbligatoriamente sono costrette a fermarsi al semaforo di Via Donato Somma (vedere foto), superano di gran numero quelle dirette in direzione opposta, rallentano di fatto la svolta a ponente alle auto che, a seconda della coda creatasi in Via Aurelia, sono costrette ad attendere un secondo o terzo turno.
    Situazione che certamente potrebbe cambiare qualora dovesse essere rivista la viabilità da monte a mare in Via Sant’Ilario.

  2. Una unica, lunghissima coda in tutta via Capolungo e perché? Perché al bivio appena scatta il verde si accende il passaggio pedoni sul semaforo a sinistra sull’Aurelia pochi metri dopo. Ciò significa che al verde una o massimo due auto possono muoversi, tutte le altre restano ferme in attesa che scatti il rosso. Semplicemente ridicolo! Altro che soluzione. Meglio senza semaforo.

  3. Soluzione pessima che crea solo code interminabili, ora che è inverno, voglio proprio vedere in estate nei weekend quando la massa si sposta nel levante.
    Come al solito invece che risolvere i problemi di traffico si creano come ad esempio la corsia ciclabile in corso italia.

LASCIA UN COMMENTO