A tu per tu con Luca Pastorino. L’Onorevole: “Voglio essere riferimento per il territorio”

0
49

Con 5400 voti Luca Pastorino, candidato per la coalizione di centrosinistra, è stato eletto in parlamento. Il levante torna così ad avere un referente del territorio e sul territorio in quanto, Pastorino, è già sindaco di Bogliasco.

”Sono molto soddisfatto, certamente non era una partita facile da vincere. Siamo stati bravi a crederci”, ha detto l’Onorevole Pastorino intervistato dal direttore Matteo Sacco.

“Credo che il lavoro porta a porta, portato avanti in questi anni, abbia premiato; possiamo dire che dalle nostre parti la coalizione ha retto, complice anche il fatto che Toti non sia andato al meglio”. 

Pensa che il suo impegno sul territorio, come dimostrato per le code sull’Aurelia, possa aver convinto i residenti del levante?

”Io ho sempre combattuto tante sfide e quella di Nervi mi ha dato indubbia visibilità. Credo fosse una battaglia da portare avanti”. 

Quale tema pensa di portare come quello più importante?

“Quello del tunnel della Fontanabuona è decisamente sensibile. Prima di tutto vorrei essere un punto di riferimento per le persone e ci tengo a sottolineare come io mi metta a disposizione di tutti. Sui temi che riguardano il territorio mi troveranno sempre tutti”.

Fa riferimento a Bucci, Toti e agli esponenti del centrodestra?

”Il territorio è più importante, per cui sì ci sarò per tutti”.

Cosa pensa che potrà accadere in regione?

”Credo che un minimo di resa dei conti ci sarà. Toti avrà qualche difficoltà e l’operazione sul centro penso sia da rivedere. Bisognerà cercare di capire cosa succederà tra Lega e Fratelli d’Italia. Ci saranno certamente dei riposizionamenti”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here