Alla cena annuale del Quinto il sindaco parla della nuova piscina al tiro al volo

0
283

Una nuova piscina, lunga 33 metri e quindi in grado di ospitare le gare di pallanuoto della massima serie e naturalmente tutte le categorie giovanili femminili e maschili.

Martedì sera Marco Bucci ha partecipato alla annualecena sociale dello Sporting Club Quinto, ed è stata in quella occasione che il sindaco avrebbe comunicato che l’Amministrazione costruirà una struttura sportiva regolamentare in un’area quasi abbandonata di Quinto.

La zona su cui si sta concentrando l’interesse, dopo che è tramontata l’ipotesi di realizzare l’impianto a Campostano, a Nervi, è quella dell’ex “Tiro al Piccione”, proprio a Quinto, a due passi dalla sede dello Sporting. Nei giorni scorsi sono filtrati alcuni rendering e informazioni sbagliate riferite ad un progetto di stabilimento balneare privato che nulla ha a che vedere con le intenzioni dell’Amministrazione che pare orientata invece ad una struttura dedicata ai giovani ed allo sport delle nostre tradizioni.

Come si diceva, tale necessità è stata prospettata direttamente da Marco Bucci.

Da indiscrezioni filtrate da ambienti bene informati ci sarebbe già unintesa di massima tra Comune e Federazione Italiana Nuoto con il coinvolgimento dello Sporting Club Quinto, unica società genovese che milita in A1, con quasi 200 agonisti dalle giovanili alla prima squadra.

Il levante cittadino è ‘orfano’ di una piscina regolamentare per la pallanuoto da quando, nel 2012, chiuse la storica “Mario Massa” di Nervi. Da allora si sono susseguite diverse ipotesi per un nuovo impianto, a partire proprio dall’idea di realizzarlo in zona Campostano, sempre a Nervi. Adesso l’ipotesi più quotata è quella dell’ex “Tiro al piccione”. Lo Sporting Club Quinto sembra pronto a giocare questa partitanell’interesse anche del Levante cittadino e dei suoi giovani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here