Home A voi la parola Bogliasco Bogliasco, AcquaticaMente 21 maggio. Ecco il primo torneo di pallanuoto sulle abilità mentali e psicologiche

Bogliasco, AcquaticaMente 21 maggio. Ecco il primo torneo di pallanuoto sulle abilità mentali e psicologiche

0
Bogliasco, AcquaticaMente 21 maggio. Ecco il primo torneo di pallanuoto sulle abilità mentali e psicologiche

Una competizione di pallanuoto giovanile per promuovere la figura dello psicologo dello sport: così nasce “AcquaticaMente”,primo torneo di pallanuoto sulle abilità mentali e psicologiche in programma domenica 21 maggio dalle ore 14 alla piscina Vassallo di Bogliasco. L’iniziativa è promossa dall’Ordine degli Psicologi della Liguria con il patrocinio del Coni regionale e la collaborazione della Netafim Bogliasco 1951, club professionistico di pallanuoto operante sia in campo maschile che femminile, il cui settore giovanile è riconosciuto come uno dei migliori vivai italiani.

«La psicologia dello sport è una disciplina che promuove il benessere della persona parallelamente a quello dell’atleta. Con questo evento ci proponiamo di far conoscere ai giovani pallanuotisti il ruolo e le competenze attraverso cui lo psicologo dello sport può favorire l’ottimizzazione della loro prestazione e accompagnarne il percorso di crescita», dichiara Mara Donatella Fiaschi, presidente dell’Ordine. Alle partite in acqua si affiancheranno infatti attività per riconoscere, valorizzare e allenare le abilità mentali e il benessere dell’atleta dal punto di vista psico-fisiologico, con spazi dedicati alla preparazione mentale e alla sensibilizzazione circa la psicologia dello sport applicata alla pallanuoto.

Il progetto è curato dal gruppo di lavoro Psicologia e Sport dell’Ordine degli Psicologi della Liguria, coordinato dalla dottoressa Marta Boccalatte, che spiega: «Insieme ai ragazzi, alle loro famiglie, ai tecnici e ai dirigenti, sperimenteremo concretamente cosa fa e come lavora lo psicologo dello sport, confrontandoci sull’importanza di una preparazione alle partite che tenga in considerazione vari punti di vista: fisico, tecnico, tattico, mentale e psicologico. Valorizzeremo l’esplorazione dei fattori psicologici, delle abilità mentali, dei fattori educativi e relazionali ed evidenzieremo, in particolare, come anche questi ambiti possano essere acquisiti fin dall’avviamento alla pratica della pallanuoto, attraverso un’adeguata preparazione ed allenamento».

Durante lo svolgimento del torneo sono previsti incontri di formazione e sensibilizzazione sulla psicologia in ambito sportivo, dedicati ai dirigenti delle società, ai tecnici e alle famiglie dei giovani pallanuotisti partecipanti. Sarà inoltre presente un info point, a disposizione di partecipanti e famiglie, presso il quale sarà distribuito il vademecum “Cosa fa lo Psicologo dello Sport?”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here