Bucci: “Rispettiamo le regole, non alimentiamo il contagio”

0
926

Il sindaco di Genova Marco Bucci ha postato, pochi minuti fa, un messaggio riassuntivo in merito alle graduali riaperture di oggi. Il senso del post, firmato dal primo cittadino, è un invito alla prudenza.

Di seguito il contenuto del post pubblicato:

Da oggi avremo più libertà anche nel trascorrere il nostro tempo libero. Abbiamo più possibilità di muoverci ma dobbiamo farlo in maniera ordinata, rispettando le misure di sicurezza, senza creare assembramenti e situazioni che possano alimentare il contagio.
Da questa mattina è in vigore un’ordinanza che stabilisce alcune regole e limitazioni per il nostro Comune:

– Spiagge, scogliere e arenili restano interdetti. Si può accedere esclusivamente per la pratica dell’attività sportiva come individuata dall’ordinanza della Regione Liguria numero 25/2020 (windsurf, canoa, subacquea)

– Riaprono al pubblico cimiteri, parchi e passeggiate (compreso corso Italia lato mare e Boccadasse)

– L’uso delle mascherine è fortemente raccomandato nelle aree al di fuori della proprietà privata ed è obbligatorio in parchi, giardini comunali, ville pubbliche, cimiteri, locali privati ad uso pubblico, locali adibiti ad attività commerciali, mezzi di trasporto pubblico.

– Le mascherine sono obbligatorie anche nelle passeggiate per attività motoria, ma non per chi pratica attività di carattere sportivo, come corsa e bicicletta, fatta eccezione per quelle aree dove è prevista per tutti l’obbligatorietà (come i parchi).

– Possono essere utilizzate mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

– Le aree gioco resteranno interdette e i giochi saranno circondati con il nastro bianco e rosso.

– Gli agenti della Polizia locale vigileranno sul rispetto delle disposizioni ed, eventualmente, eleveranno sanzioni. I volontari della Protezione civile saranno a disposizione della cittadinanza per informazioni sulle misure che devono essere adottate.

LASCIA UN COMMENTO