Capolungo, due milioni per la frana

0
1104

All’interno del piano triennale, tra i fondi vincolati al 2018, c’è anche una voce che riguarda la frana che ha colpito Capolungo nel gennaio del 2014. A seguito dell’ordinanza del tribunale di Genova numero 246 del 2015, Tursi, ha stanziato quasi due milioni di euro (1 milione e 986 mila per l’esattezza).

L’area, di proprietà a metà tra il demanio e i privati, è franata ormai tre anni fa (era il 19 gennaio) a causa di smottamenti e ingenti piogge. La perizia, stilata a distanza di poco tempo dall’evento, aveva specificato come fosse evidente “la totale assenza di interventi protettivi”.

A questi due milioni di euro, destinati all’anno appena iniziati, deve seguire però un progetto approvato entro il 31 dicembre altrimenti i denari andranno perduti. Questo dunque, è l’anno decisivo per capire quale destino avrà la frana sul confine nerviese e a quale destino andranno incontro i residenti dell’Aurelia.

Per capire meglio: Nel 2016, proprio qui su Il Nerviese, venivano spiegate le dinamiche e i progetti.

Luci e ombre sulla frana di Capolungo