“Comfort in emergenza Covid”, i caloriferi restano accesi fino all’8 maggio

0
340

Prendendo atto che le misure correlate al contenimento del Covid-19 prevedono limitazioni alle uscite da casa dei cittadini, per garantire un adeguato livello di comfort nelle abitazioni e in considerazione del fatto che l’attuale situazione climatica non consente di garantire con certezza il mantenimento di temperature confortevoli all’interno degli edifici, è stata emessa un’ordinanza del sindaco che, dal 30 aprile all’8 maggio, concede la facoltà di protrarre il funzionamento degli impianti termici fino ad un massimo di diciotto ore giornaliere a regime normale, oltre a sei ore a regime attenuato.

 

LASCIA UN COMMENTO