Comincia l’impresa di “Iron Dad” Pippo Minuto

0
700

Ci siamo: dopo un’estate passata ad allenarsi duramente Filippo Minuto, l’Irondad genovese parteciperà all’IronMan di Cervia (RA), in programma il 21 settembre, e aiutare i bambini affetti da Neuroblastoma. Filippo è al suo secondo IronMan: Minuto infatti gareggiò anche a Vichy, in Francia, nel 2017, sempre con lo stesso scopo: sostenere i progetti di ricerca scientifica promossi dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma.

Ora questa nuova sfida, che l’ingegnere genovese ha preparato con grande scrupolo ed entusiasmo e che nasce dalla voglia di sostenere in tutti i modi la battaglia contro il Neuroblastoma, una forma di tumore maligno che colpisce i bambini e che ha toccato da vicino la famiglia di Filippo. Nel 2015 fu infatti diagnosticato un Neuroblastoma alla sua terzogenita, Guia, che ora, fortunatamente, sta bene; da questa terribile esperienza è nato il desiderio di Filippo di dare il proprio contributo per sostenere la Ricerca Scientifica, affinché sempre meno bimbi e famiglie debbano vivere questo incubo.

«Il soprannome Irondad – dice Filippo – deriva dal fatto che mi sento papà non solo di Guia e degli altri miei tre fantastici figli, ma anche di tutti i bimbi che abbiamo conosciuto durante i lunghi mesi di terapia; questa sensazione mi dona una spinta incredibile per affrontare i lunghi allenamenti dell’ultimo periodo e per dare sempre il meglio di me stesso».

L’IronMan – 3,8 km a nuoto, 180 km in bici e una maratona 42,195 km di corsa – è una prova che mette a dura prova fisico e testa, e per affrontarlo nel migliore dei modi Filippo si è sottoposto a un vero e proprio tour de force: «Non sono mancati i momenti di debolezza – ammette con la consueta sincerità Filippo – le ultime due settimane sono state particolarmente ardue; la fatica inizia a farsi sentire e giustamente la famiglia, in particolare l’ultima arrivata, la piccola Marlene, reclamano spazio. Nel complesso mi sento comunque pronto: dopo gli ultimi lunghi in questo fine settimana, dedicherò i giorni prima del 21 settembre alla rifinitura della condizione. Non vedo l’ora di essere al via per iniziare questa fantastica avventura, sapendo che ci saranno tante persone a fare il tifo per me!»

L’impresa di Filippo è stata presentata anche in Regione Liguria, alla presenza dell’Assessore allo Sport, Ilaria Cavo, che ha commentato: «Quella che raccontiamo oggi è una bellissima iniziativa che racchiude insieme sport e solidarietà. Un genitore e sportivo, Filippo Minuto, ha tratto ispirazione dalla sua storia personale e da quella della figlia Guia per iniziare ad aiutare attivamente la ricerca contro il neuroblastoma. L’Ironman è una particolare gara, composta dall’unione di più discipline sportive, quali nuoto bicicletta e corsa e sul sito www.neuroblastoma.org saranno presenti tutte le informazioni utili per ‘scommettere’ su Filippo e aiutare in maniera concreta la ricerca. Regione Liguria ha sempre sostenuto la promozione di iniziative sportive benefiche. Ci fa piacere promuovere oggi questa di questo “papà coraggio”, a maggior ragione al ritorno dalla missione in vaticano. Ieri il Santo Padre, incontrando la delegazione ligure che ha accompagnato la squadra dei Campioni del Cuore, ci ha invitato proprio a non perdere mai il lato bello, solidale e benefico dello sport. Questo evento è un modo per mettere in pratica questo impegno e per dare un’attuazione concreta a questo messaggio».

Ma come sostenere Filippo e la ricerca scientifica? Come detto dall’Assessore Cavo è semplice, basta connettersi al sito www.neuroblastoma.org e “scommettere” su Filippo facendo una donazione!

«A oggi – conclude Filippo – ci sono arrivate donazioni anticipate per € 10.000promesse di donazione per oltre 40.000 €: è già un grande risultato, ma possiamo e dobbiamo fare di più: i bambini hanno bisogno del nostro aiuto e solo sostenendo i Progetti di Ricerca promossi dall’Associazione Neuroblastoma potremo fare qualcosa di concreto!» In bocca al lupo Filippo!

(Foto: Goloso e curioso)

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ilnerviese.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326

LASCIA UN COMMENTO