Dalla mezzanotte Allerta Gialla, poi Arancione dalle 6

0
273

Siamo alla vigilia di un marcato peggioramento meteo in arrivo su tutto il Nord Italia; Arpal ha emanato l’ALLERTA PER PIOGGE E TEMPORALI così dettagliata sulla nostra regione:

Sul centro-levante ligure (zone B-C-D-E, bacini piccoli e medi):

·        GIALLA dalle 00.00 alle 06.00,

·        ARANCIONE dalle 06.00 alle 18.00,

·        GIALLA dalle 18.00 alle 23.59 di domani, sabato 29 agosto.

Sul ponente ligure (zona A, bacini piccoli e medi):

·        GIALLA dalle 00.00 alle 23.59 di domani, sabato 29 agosto.

Bacini grandi: ponente (zona A) verde; centro (zona D) gialla 06.00-18.00; levante (zone C-E) gialla 06.00-23.59.

Sottolineando come l’arancione sia il massimo grado di allertamento per i temporali, si ricorda che le valutazioni per la serata di sabato e domenica verranno effettuate domani in tarda mattinata: seguire gli aggiornamenti.

Il peggioramento ha caratteristiche tipicamente autunnali: un profondo minimo depressionario si sposta dalla Gran Bretagna alla Francia, estendendo la sua azione sul Mediterraneo centrale e determinando un accentuato richiamo di aria calda e umida dal nord Africa verso la Liguria.

Ecco quindi che nella prima parte della giornata di domani saranno disponibili tutti gli elementi per lo sviluppo di temporali forti, organizzati e stazionari, in un contesto di piogge diffuse. Quindi una temporanea attenuazione nelle precipitazioni seguita, già dalla serata, da un nuovo aumento dell’intensità dei fenomeni.

Gli indici temporaleschi (che determinano il grado di instabilità dell’atmosfera e perciò le diverse forme di temporali) sono elevati, sarà presente una grande disponibilità di “acqua precipitabile” (il “carburante” dei temporali) e le probabili convergenze (cioè i contrasti fra masse d’aria caratterizzate da temperature differenti e venti di direzioni opposte) potrebbero innescare quella stazionarietà capace di far piovere in maniera intensa sulla stessa zona per alcune ore. Domani al suolo sulla Liguria dovrebbero scontrarsi proprio scirocco sul centro-levante, tramontana a ponente.

Dopo una breve tregua domani pomeriggio, nuovo peggioramento già in serata, con il passaggio del fronte vero e proprio atteso nella notte fra sabato e domenica, accompagnato da precipitazioni più diffuse. A seguire è previsto un graduale miglioramento del tempo, nel pomeriggio di domenica, seppur in presenza di residua instabilità.

Attenzione anche al mare, che proprio domenica andrà aumentando.

Ecco l’AVVISO METEOROLOGICO con la descrizione dei fenomeni più seri:

OGGI VENERDÌ 28 AGOSTO: Disagio fisiologico per caldo nei centri urbani e nelle valli interne poco ventilate. Debole instabilità con possibili rovesci o temporali di intensità al più moderata, più probabili sul centro-Ponente. Venti da Sud 40-50km/h con rinforzi e raffiche 60-70km/h sui crinali.

DOMANI SABATO 29 AGOSTO: Una perturbazione attraversa la Liguria e porta piogge diffuse sul centro-Levante con cumulate significative su BE, fino ad elevate su C. Le piogge potranno assumere carattere di rovescio o temporale con probabili fenomeni forti su tutte le zone, anche organizzati e persistenti su BCDE. Venti 40-50km/h da Sud-Est sul centro Levante con raffiche e locali rinforzi su C. Mare molto mosso anche sottocosta su C.

DOPODOMANI DOMENICA 30 AGOSTO: La perturbazione insiste sulla Liguria portando nella notte piogge e temporali forti su tutte le zone. Fenomeni in esaurimento nel corso della mattinata a partire da Ponente. Dal pomeriggio mare localmente agitato sui capi di A e su B, agitato anche sottocosta su C; venti da Sud-Ovest 40- 50km/h con rinforzi e raffiche.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

LASCIA UN COMMENTO