I detriti del 14 ottobre sparsi per il quartiere

0
365

Rami, foglie e ancora ramaglie. Sono le tante le segnalazioni che sono arrivate alla redazione in cui a essere riprese sono cataste di foglie e rami secchi.

La terribile giornata del DownBurst la so vice tutti i giorni: o alzando gli occhi al cielo e scorgere un telo di ristrutturazione, adagiato sul tetto di una casa; oppure passando per via Casotti fino a Capoungo toccando con mano la chiusura ma soprattutto lo sfacelo all’interno dei parchi.

“Qualche dubbio tuttavia sorge – sottolinea Maria Carla Soriano, nerviese di adozione – quando in via Donato Somma, nel giardino della parrocchia di San Siro, si vede ancora quel magnifico e gigantesco albero abbattuto”.

Il tronco giace al suolo, non senza qualche preoccupazione mostrata dagli automobilisti più accorti. Intorno alle radici una grossa fasciatura per preservarle, insieme alla terra, ed evitare che possano cadere proprio sui parabrezza delle vetture posteggiate immediatamente sotto.

“L’intenzione – sostengono alcuni – è quello di ripiantare l’esemplare. Speriamo”.

La situazione non cambia invece nei pressi del cimitero oppure in via del Commercio. Alcuni angoli di strada sono ancora memoria de 14 ottobre.

Continuate a mandarci le vostre segnalazioni.

img_0934

LASCIA UN COMMENTO