Dispersi due ragazzi salvi grazie a WhatsApp

0
813

La condivisione di una posizione di WhatsApp, quella che in gergo viene chiama “Geolocalizzazione”. E’ stato proprio il servizio di registrazione geografica a salvare la vita a due ragazzi, due turisti, che dopo la mezzanotte si sono persi alle spalle di Sant’Ilario sul monte Fasce.

Partiti dai Laghetti di Nervi hanno smarrito la strada, scattata immediatamente la ricerca da parte del soccorso alpino, dei carabinieri e del personale dei vigili del fuoco.

 

Proprio il reparto dei pompieri, addestrato alla topografia applicata al soccorso, è riuscito a farsi inviare dai due ragazzi il punto GPS proprio tramite il servizio fornito da WhatsApp grazie al quale i vigili del fuoco sono riusciti a raggiungere i due ragazzi dispersi tra i sentieri del onte Fasce e riportarli a Nervi.