Domenica il Palio, Sant’Ilario/Capolungo cerca il colpaccio

0
282
Appuntamento al Porto antico, domenica 23 dicembre, per una giornata ricca di iniziative. Accanto all’attesa regata del Palio remiero di Genova ci saranno un migliaio di Babbi Natale, che con i loro costumi rossi e bianchi rallegreranno l’atmosfera percorrendo in corteo il centro cittadino.
Il primo Palio remiero di Genova, organizzato dal Comune con la collaborazione delle Federazioni Canottaggio sedile fisso e sedile mobile, partirà dal Porto antico che sarà popolato da coloratissime imbarcazioni: a gareggiare saranno infatti i gozzi in vetroresina di 8 rioni genovesi (Voltri, Sestri Ponente, Foce, Boccadasse, Sturla-Vernazzola, Nervi e S.Ilario/Capolungo, Quinto), su ognuno dei quali prenderanno posto quattro vogatori e un timoniere.
Ogni equipaggio è formato da tre batterie: juniores, donne, seniores.

Di quest’ultima categoria fanno parte atleti di livello nazionale e internazionale, che sono stati smistati nei vari equipaggi tramite sorteggio: Davide Mumolo e Giovanni Solari (rione Boccadasse), Giacomo Capanelli e Francesco Garibaldi (rione Foce), Luca Varacca e Alberto Capurro (rione Nervi), Federico Garibaldi ed Enrico Perino (rione S. Ilario), Davide Maggi e Cesare Gabbia (rione Sestri Ponente), Andrea Latte e Giorgio Casaccia Gibelli (rione Sturla), Stefano Borri e G. Battista Figari (rione Voltri).
Tra questi, gli atleti Davide Mumolo (rione Boccadasse) e Cesare Gabbia (rione Sestri Ponente) parteciperanno alle Olimpiadi Tokio 2020.

Dal 1986 le imbarcazioni di rappresentanza sono dei gozzi nazionali di circa 6 metri in vetroresina dal peso di circa 200 Kg., ciascuno del colore del rione corrispondente

• VOLTRI – Verde
• SESTRI PONENTE – Bianco/Nero
• FOCE – Rosso/Blu
• BOCCADASSE – Bianco
• STURLA VERNAZZOLA – Blu
• QUINTO – Azzurro
• NERVI – Arancio
• S. ILARIO CAPOLUNGO – Viola

Per determinare l’ordine di partenza delle imbarcazioni ogni rione avrà un podista che percorrerà una distanza di circa 600 metri (da Palazzo San Giorgio a Calata Mandraccio) per recuperare la fune di trattenuta dell’imbarcazione e sganciarla, in modo che il gozzo possa partire.
Nel corso della mattinata verrà allestito il campo di regata, nello specchio acqueo antistante piazzale Mandraccio, da dove i gozzi poi partiranno, costeggeranno Nave Italia, gireranno al faro dell’Arena del mare e poi faranno riorno al punto di partenza.

Programma:

• ore 7          predisposizione del campo di gara
• ore 9          consiglio di regata e inizio intrattenimento a cura di Radio Babboleo
• ore 9.50     saluti istituzionali
• ore 10        partenza gara Juniores
• ore 10.45   partenza gara Femminile
• ore 11.30   partenza gara Seniors

Diretta televisiva a cura di Primocanale.

La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo e si concluderà alle 12 con la premiazione e il buffet sulla Nave Blu.