Eclisse di Luna, tutto quello che c’è da sapere

0
510

Obiettivi pronti. Telescopi, macchine fotografiche e – più semplicemente – cellulari pronti a immortalare l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Questa sera, per un’ora e 43 minuti (il fenomeno durerà quasi quattro ore), il nostro satellite vivrà il momento di massimo oscuramento. Poco prima delle 21, con il sorgere della luna a sud est già nel cono d’ombra della Terra, saremo posizionati esattamente tra il Sole e il nostro satellite.

La fase di totalità è prevista tra le 21e30 e le 23e13, con il momento di massimo oscuramento alle 22e22. Per la fine dell’eclissi occorrerà rimanere svegli fino all’1 e 30 del mattino del 28 luglio.

Durante l’eclissi, la Luna si troverà in apogeo, ossia alla massima distanza dalla Terra (poco più di 400.000 km). Come ricorda il sito dell’INAF, in questo tratto dell’orbita i corpi si muovono più lentamente (il moto è descritto dalla II legge di Keplero), perciò si prolunga il tempo di transito nel cono d’ombra proiettato dalla Terra.

Il settimanale Focus.it spiega così il fenomeno:

A luglio la Terra raggiunge il punto di massima distanza dal Sole (afelio), che di conseguenza appare più piccolo nella volta celeste; perciò, il nostro pianeta proietta un’ombra più lunga, nella quale la Luna si muove più lentamente. Ecco perché le eclissi più lunghe tendono a verificarsi quando nell’emisfero settentrionale è estate.