EMAC, l’eccellenza nerviese nella tecnologia medica a “Le Iene”

0
1159

Martedì 26 marzo, una fantastica realtà del nostro quartiere è stata protagonista di un bellissimo servizio della trasmissione Mediaset “Le Iene”.

In via del Commercio, infatti, ha sede la EMAC, un’azienda italiana che si occupa di produrre e distribuire attrezzature tecnologiche avanzate per l’utilizzo in campo medico. E’ proprio a loro che si è rivolto Matteo Viviani, inviato de “Le Iene”, per realizzare il sogno di Alice, la ragazza di 16 anni che un mese fa, nel primo servizio dedicato a lei, ha mosso i suoi primi passi grazie ad un esoscheletro.

In seguito alla messa in onda del primo servizio, una donatrice anonima dal cuore grandissimo, ha deciso di regalarle un esoscheletro tutto suo e Mario Camia, Amministratore Delegato di EMAC, ha voluto aiutarla aggiungendo alla donazione la disponibilità di un fisioterapista che possa assistere Alice nelle sue passeggiate. L’esoscheletro Ekso è infatti un dispositivo medico per la riabilitazione del cammino, conseguentemente il suo utilizzo deve svolgersi in ambiento sicuro e con l’assistenza da parte di una persona specificatamente formata.

Alice, inoltre, è stata inserita in un progetto scientifico diretto dal Prof. Franco Molteni, luminare della robotica, con la finalità di dimostrare l’efficacia dell’esoscheletro nel migliorare performance muscolari e deambulatorie in soggetti con Paralisi Celebrali Infantili, la patologia di cui è affetta Alice.

Dopo un apposito training che si terrà presso il Presidio dell’Ospedale Valduce “Villa Beretta” di Costa Masnaga, l’esoscheletro permetterà ad Alice, sempre con l’ausilio di una persona formata alle sue spalle, di fare una passeggiata insieme al papà o girare per casa senza l’utilizzo della carrozzina, traendone inoltre un significativo beneficio neurofisiologico e muscolare.

Claudio Ceresi, Responsabile Riabilitazione Italia di EMAC e Patrizia La Rosa, Direttore Commerciale di Emac hanno accolto le Iene presso la Emac dove hanno potuto visitare, oltre all’azienda, anche Emac Campus, il centro di Simulazione che forma medici e infermieri tramite l’utilizzo di simulatori ad alta tecnologia, in grado di ricreare fedelmente tutto quello che avviene in un pronto soccorso o in una sala operatoria. Questa nuova frontiera della didattica consente di apprendere e affinare skill specifici senza alcun rischio per il paziente.

L’indomani Claudio ha accompagnato l’inviato della trasmissione Mediaset a Ferrara, dove abita Alice, per un’emozionante sorpresa. La ragazza, commossa e senza parole, ha deciso di chiamare il suo nuovo compagno di vita “Felicità”, proprio a testimonianza di quanto potrà facilitarle e migliorarle la vita.

Insomma, un’eccellenza italiana di cui tutti noi nerviesi dovremmo conoscere l’esistenza e l’operato


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ilnerviese.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326