Fermato per truffa un uomo di 50 anni

0
753

NOTA STAMPA

I Carabinieri della Stazione di Nervi, al termine di accurati accertamenti, hanno deferito in stato di libertà per truffa un monzese di 50 anni, con pregiudizi di polizia.

Il predetto, fingendosi l’impiegato di uno studio legale, mediante artifizi e raggiri, induceva il parroco della Comunità “San Giuseppe” a farsi accreditare la somma di 2.700 euro su una carta Poste-Pay, riconducibile a lui.

Proseguono le indagini dei Carabinieri per individuare altre vittime di questo sistema ormai collaudato di truffa, diffuso in città.

Nella circostanza, si invitano i cittadini a richiedere l’intervento dei Carabinieri ogni volta vi sia un dubbio sull’identità delle persone che suonano alla porta qualificandosi come appartenenti ad Enti o Società o Pubbliche Amministrazioni chiedendo soldi e proponendo contratti.

LASCIA UN COMMENTO