Furti e danni alle auto da Sturla a Quinto. Residenti pronte alle ronde

0
1083

Finestrini in frantumi. Vetri rotti. Furti. È questo l’ordine con il quale molti levantini, soprattutto nella zona compresa tra Sturla e Quinto, denunciano danni – non lievi – alle proprie auto parcheggiate.

Le notti levantine, da qualche tempo, non sono più le stesse. Via V maggio, via Murcarolo, viale Pio VII e via Schiaffino. Ancora Chighizzola, via Caprera e via Carrara. Da tutte queste zone ci arrivano segnalazioni di finestrini e specchietti rotti, qualche piccolo furto di monete e spiccioli o “semplici” atti vandalici. Tra Sturla e Quinto vengono segnalati alla redazione anche danni ai portoni dei palazzi.

Un’ulteriore testimonianza arriva anche da Facebook e, più precisamente, dal gruppo Sei di Quinto al Mare Se…

Benedetta, una residente, scrive: “Stamattina abbiamo trovato così la macchina di mio suocero. È possibile che continuino a sfasciare i vetri delle macchine? Siamo alla follia. Ci vorrebbero più controlli”.

Patrizio Redeghiero, disoccupato di 43 anni, sottolinea: “A mia madre per la terza volta hanno rotto finestrino e specchietto. Qualora servisse sono pronto dormire in auto per controllare che non riaccada”.

LASCIA UN COMMENTO