Goletta Verde: “A Nervi mare fortemente inquinato”

0
1530

Su 23 punti di mare controllati da Goletta Verde di Legambiente, 14 sono risultati con cariche batteriche elevate. Il monitoraggio è avvenuto tra l’8 e il 10 giugno scorsi. I prelievi sono avvenuti nei pressi delle foci di fiumi e torrenti, spesso frequentati dai bagnanti. Tre i punti che sono “sorvegliati speciali” con “criticità storica” e su cui Legambiente presenterà esposti alle procure competenti per territorio. Sono: la foce del torrente Argentina a Arma di Taggia, la foce del torrente Maremola a Pietra Ligure, la foce del torrente Entella tra Chiavari e Lavagna. In provincia di Imperia sei i punti monitorati e cinque giudicati fortemente inquinati. In provincia di Savona i punti controllati sono stati 5 e 2 quelli fortemente inquinati. In provincia di Genova 5 i controlli, 3 quelli fortemente inquinati. In provincia della Spezia sette i punti controllati, 3 quelli fortemente inquinati.

Questo il dettaglio dei punti fortemente inquinati. Provincia di Imperia: foci del Roja e del Nervia a Ventimiglia, del Rio Crosio a Ospedaletti, dell’Argentina a Arma, spiaggia presso via delle Magnolie a Borgo Paradiso di Diano Marina. Provincia di Savona: sbocco di un canale a Ceriale e foce del Maremola a Pietra Ligure. Provincia di Genova: foci del Nervi a Genova, del Recco a Recco, dell’Entella tra Chiavari e Lavagna. Provincia della Spezia: sbocchi dei canali alla spiaggia Venere Azzurra di Lerici e davanti a piazza Garibaldi a Monterosso e scarico a mare sotto il belvedere di Manarola a Riomaggiore.

“Sono in particolare i fiumi a riversare in mare scarichi non depurati che rischiano di compromettere la qualità dell’acqua e la salute dei bagnanti – spiegano gli studiosi – Il mare è minacciato da maladepurazione, rifiuti galleggianti e spiaggiati”.