Il 10 luglio riapre la Gropallo

1
1091

“Il 10 luglio aprirà la piscina Gropallo. Alla fine della stagione estiva proseguiranno i lavori di adattamento dell’impianto che ne consentiranno l’apertura invernale nelle prossime stagioni. Si tratta di un intervento e investimento a lungo termine che consentirà alla cittadinanza di poter usufruire della piscina per i prossimi anni. Ovviamente, la Gropallo non esclude e non escluderà la realizzazione di una nuova piscina a Nervi, a norma, accessibile e dove poter praticare attività agonistica”.

Il messaggio arriva direttamente da Roma, città in cui il vice presidente del municipio IX Federico Bogliolo è impegnato a sostenere l’esame di stato per l’abilitazione alla carriera di magistrato.

Questo il comunicato stampa del comune di Genova

Il periodo di inattività della piscina Gropallo di Nervi sta per concludersi. I lavori, che consentiranno la riapertura della vasca in tempo per la stagione estiva, sono già iniziati, mentre quelli più sostanziosi per il rinnovo totale dell’impianto prenderanno il via a settembre.

Il progetto è stato presentato questa mattina a Palazzo Tursi da Matteo Campora, assessore all’ambiente, Simonetta Cenci, assessore all’urbanistica, Tiziana Merlino,direttore generale Amiu, Francescantonio Carleo, presidente municipio Levante, Mario Baroni,consigliere delegato alla valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune e Sarah Zotti, presidente della società Gropallo 2.0 srl.

Dal 2017, anche per rispondere alle esigenze della cittadinanza, il progetto ha subito una evoluzione, sino alla versione attuale, che prevede la riqualificazione della vasca e dell’impiantistica da sostituire, la realizzazione dei nuovi spogliatoi a norma, oltre a tutto il riallestimento degli spazi esterni e della struttura ricettiva sulla passeggiata Anita Garibaldi di Nervi.

La grande novità rispetto al passato è che grazie all’installazione di una copertura temporanea invernale realizzata con un pallone pressostatico e alla riconversione impiantistica comprendente il riscaldamento dell’acqua, sarà possibile aprire la piscina 365 giorni l’anno fornendo un servizio più completo per il territorio.Per il resto il progetto è sotteso alla riqualificazione e conservazione del sito nelle sue caratteristiche paesaggistiche e per la sua unicità.

Ad inizio 2018 è stato quindi aggiornato il contratto che prevede una spesa complessiva di 900mila euro, finanziata dal Comune di Genova con 350mila euro, per la realizzazione della copertura pressostatica e degli impianti di riscaldamento acqua e aria, e di 550mila euro in capo ai privati della Società Gropallo 2.0 srl.

L’apertura invernale dell’attività natatoria consentirà, da un lato, la nascita di un sodalizio sportivo che garantirà risposte per l’avviamento all’attività pre-agonistica ed agonistica delle discipline natatorie e, dall’altro, un presidio nella sorveglianza del territorio, spesso soggetto a vandalismi, aumentando la soddisfazione dei residenti e dei turisti.

L‘utilizzo dell’impianto sarà indirizzato ai genovesi, ai turisti, alle aziende per eventi e manifestazioni, alle attività sportive curricolari, alle scuole, alle attività sportive rispondenti ai bisogni delle fasce dell‘infanzia, dell‘adolescenza, della terza età e del disagio, allo svolgimento di tornei di carattere amatoriale, preagonistici, agonistici, alle attività fisico-motorie dei singoli cittadini.

L’apertura annuale, inoltre, consentirà di estendere le convenzioni al Civ di Nervi ed in generale ai Civ presenti sul territorio, al Polo Museale di Genova Nervi, alle società sportive, alla società medica per il presidio sanitario.

Oltre all’attività natatoria e di fitness in acqua verrà sviluppato un progetto fitness outdoor/indoor che completerà le esigenze e le aspettative degli utenti. Verrà posta particolare attenzione soprattutto in termini di convenzione economica per le fasce della cittadinanza più debole a partire dalla terza età.

“Dopo anni di chiusura – ha dichiarato Matteo Campora – finalmente un progetto concreto per riaprire la Piscina Gropallo tutto l’anno; un grazie ai promotori e ad Amiu che ha pensato di organizzare per l’estate un centro di educazione ambientale per tutti cittadini per promuovere le buone pratiche in materia di economia circolare coniugando il divertimento con il rispetto per l’ambiente”.

“Genova oggi deve ritornare ad essere Meravigliosa e riprendere questo suo ruolo in dialogo con il suo passato e con lo sguardo rivolto al suo futuro, attraverso la valorizzazione del suo patrimonio esistente, sociale, umano. La riapertura ancorché temporanea estiva della piscina Groppallo fa parte del disegno per ridare alla città ciò che le appartiene” – ha sottolineato Simonetta Cenci.

“Questo intervento – ha detto Mario Baroni – aggiunge un’altra significativa tappa nel percorso di riqualificazione di Nervi e riconsegna ai Cittadini un impianto che, da sempre, è stato un servizio ai nerviesi ed ai turisti, oltre ad un polo di attrazione che sarà reso vivo da molte iniziative per tutto l’anno solare, inverno compreso.” 

“Sono particolarmente soddisfatta del risultato raggiunto – dice Sarah Zotti, Presidente di Gropallo 2.0 s.r.l. – anche se, senza alcune lungaggini burocratiche, avremmo fatto prima. Alla fine siamo arrivati in fondo e non vediamo l’ora di partire per realizzare un meraviglioso impianto rinnovato in ogni sua parte e pronto ad accogliere i cittadini nerviesi e di tutta la città. Vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno affiancato per raggiungere questo importante risultato, con particolare plauso all’amministrazione comunale che ha spinto e voluto quanto noi per arrivare al positivo esito dell’iter”.

“Sono certo – ha dichiarato Francescantonio Carleo, presidente municipio Levante – che i cittadini saranno contenti nell’apprendere la notizia dell’inizio dei lavori per la riapertura estiva, che proseguiranno a settembre con i lavori strutturali dell’intero complesso. Un ringraziamento all’amministrazione comunale, in particolare al Sindaco e alla giunta, alla presidente della società Gropallo 2.0 Sarah Zotti e a tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione del progetto. Questa opera di ristrutturazione e riqualificazione della piscina Gropallo – ha concluso Carleo – rappresenta la premessa di una lunga serie di interventi che verranno realizzati nella delegazione di Nervi e che permetteranno il suo rilancio per un ritorno agli splendori.

Per l’estate 2019, Amiu, proprietaria dell’impianto, realizzerà all’interno della piscina Gropallo un vero e proprio Centro estivo di formazione ambientale.

Servirà a incrementare e valorizzare le iniziative rivolte a promuovere la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata e il riciclo dei diversi materiali promuovendo anche i servizi finalizzati a consolidare il decoro urbano.

Per la sua collocazione la piscina costituisce anche un concreto veicolo di informazione e di sensibilizzazione delle famiglie, in particolare per la distribuzione di materiale informativo e per l’organizzazione di eventi e iniziative mirate alla riduzione dei rifiuti e alla lotta allo spreco. Gli informatori ambientali Amiu potranno fornire informazioni sulla raccolta differenziata e sugli obiettivi per aumentare la stessa in città.

Grazie a questa iniziativa Amiu potrà puntare su iniziative mirate, con particolare riguardo all’eliminazione della plastica usa e getta (campagna plasticfree) e all’utilizzo di stoviglie e contenitori compostabili e riutilizzabili, nell’ottica della sostenibilità ambientale. Tutte le attività dell’impianto (ristorazione, animazione, ecc) saranno ispirate a questi principi.

L’esperienza della piscina sarà un banco di prova per il progetto Tackle di cui Amiu è partner (all’interno del programma europeo Life, capofila la Scuola Sant’Anna di Pisa) per analizzare il livello di sostenibilità ambientale nella gestione di impianti ed eventi sportivi.

Altro banco di prova per la formazione ambientale saranno i centri estivi organizzati con i bambini e i ragazzi. Sulla scia degli ottimi risultati del progetto nelle scuole “Differenziata 10 e lode”, i giovani genovesi diventeranno degli ambasciatori per le loro famiglie sui temi della raccolta differenziata e del riciclo. Laboratori e momenti educativi coinvolgeranno bambini e ragazzi anche sul tema della prevenzione dell’inquinamento del mare, grazie al progetto Riciclala con il Consorzio della plastica.

Oltre ai fruitori dell’impianto sportivo Amiu potrà raggiungere i tanti cittadini che passeranno nel periodo estivo da Nervi (anche in occasione del Festival che si terrà nel mese di luglio) per promuovere il tema del rispetto e della pulizia del mare e dei vicini Parchi (ad esempio con la distribuzione di piccoli coni per la raccolta dei mozziconi di sigarette e la distribuzione di palette per gli escrementi dei cani).

 


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ilnerviese.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326

1 COMMENTO

  1. Dopo il vergognoso abbandono di questa struttura, finalmente, il coraggio di alcuni imprenditori spero dia nuovo smalto ad una situazione che oramai sembrava irrecuperabile!
    Mi auguro davvero(anche se con poca speranza)che questa prima iniziativa senza l’opposizione di questo o quello comitato
    Spontaneo contro tutto ciò che é novità
    costruttiva sia l’inizio di una nuova era per Nervi che si merita la notorietà di un vecchio fasto che per adesso è solo un lontano ricordo.
    Massimiliano Pagliaro

LASCIA UN COMMENTO