“Il mio regalo di laurea? E’ per il San Martino!”

0
455

Continua a correre, spedita, la raccolta “Che l’inse” organizzata da Il Nerviese. Quota 200mila euro è davvero dietro l’angolo. Quello che però, ancora una volta ci ha commosso e toccato fino nel profondo, è comprendere quanto le persone siano vicine a chi lotta, quotidianamente, in prima linea.

Pochi minuti fa è arrivata una donazione cospicua. A questa allegato un messaggio: “La nostra amica Carolina ha deciso di donare al San Martino i soldi raccolti per il suo regalo di laurea, noi amici partecipiamo molto volentieri alla sua iniziativa. Con il nostro piccolo contributo vogliamo sostenere tutto il personale impegnato in questa situazione di estrema emergenza. Grazie per la determinazione che dimostrate ogni giorno nel vostro lavoro! Un abbraccio da tutti noi: Andrea, Benedetta, Daniel, Davide, Fabio, Francesca, Gabriele, Giulia, Ilaria, Laura, Marina, Marta B, Marta C, Martina, Michela, Rita, Saverio, Valentina, Veronica”.

Dopo le donazioni di privati, tantissime compagnie di amici, gruppi del Fantacalcio, attività commerciali e quella – davvero ingente – da 25mila euro fatta pervenire da una società di diritto inglese di proprietà di un nerviese, ecco arrivare un versamento speciale: quello di una ragazza che ha voluto condividere la propria gioia, i propri sacrifici e i giusti riconoscimenti per una missione.

Sono questi messaggi che ci spingono a lavorare, giorno e notte, per cercare di far crescere sempre più il capitale raccolto e che verrà (134mila euro sono già stati utilizzati per l’acquisto di una colonna video fibroscopia completa di 2 fibroscopi per nuove sale operatorie, una centrale di monitoraggio per queste sale adibite a rianimazione e una centrale monitoraggio per la terapia intensiva al pad. Monoblocco 4 piano) devoluto interamente al Reparto Malattie Infettive dell’ospedale San Martino per l’emergenza Covid-19.

…sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. Mahatma Gandhi

LASCIA UN COMMENTO