Il Quinto in visita al Santo Padre. Papa Francesco: “Non dimenticate spirito di squadra e passione”

0
603

Questa mattina giocatori e dirigenti dell’Iren Genova Quinto sono stati accolti in Vaticano in udienza privato da Papa Francesco. Ad accompagnare la squadra, unica formazione genovese nel campionato di serie A1 di pallanuoto che quest’anno festeggia il centenario dalla fondazione, il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Vescovo Marco Tasca, il Vescovo Ausiliario Nicolò Anselmi e il Cardinale Domenico Calcagno, quintese.

Il Santo Padre ha ricevuto i biancorossi nella Sala Clementina. “Vi ringrazio per la vostra visita – le parole di Papa Francesco – e vi rivolgo i miei migliori auguri. In uno sport come il vostro, è importante non dimenticare mai lo spirito d’equipe, il fatto di essere una squadra, e la passione amatoriale che vi spinge“.

Ho avuto l’onore e il piacere di accompagnare la società e gli atleti dello Sporting Club Quinto in udienza privata da Papa Francesco – le parole del Sindaco Marco Bucci – È stato un momento emozionante, così come lo sono state le parole del Santo Padre che ha ricordato ai ragazzi dello Sporting l’importanza del gioco di squadra nello sport come nella vita. Ho chiesto al Papa di ritornare in visita a Genova, la nostra comunità sarebbe desiderosa di riabbracciarlo!

Per lo Sporting Club Quinto è stato un momento toccante ed emozionante, per il quale non possiamo che ringraziare Papa Francesco, oltre a Monsignor Tasca e Monsignor Anselmi che si sono prodigati per questo evento e il Sindaco Bucci che ha scelto di accompagnarci – aggiunge Giorgio Giorgi, presidente del club biancorosso – Faremo tesoro delle parole del Santo Padre, che ha saputo centrare i temi cardini del nostro sport e i valori che da sempre contraddistinguono la nostra società“.

L’Iren Genova Quinto ha portato in dono a Papa Francesco una lastra di ardesia con incisi i dati di viaggio del padre, Mario Bergoglio, che proprio dal porto di Genova si era imbarcato alla volta di Buenos Aires il 1 febbraio del 1929. Un dono che unisce quindi le radici paterne del Santo Padre con quelle materne, visto che l’ardesia è il materiale tipico di Lavagna e del suo entroterra. Il capitano Luca Bittarello ha invece consegnato una maglia storica della società, realizzata appositamente per le celebrazioni del centenario. Il Sindaco Bucci ha invece portato in dono il volume “Colombo”, stampato nel 1931: un libro in cui si ricostruiscono i natali genovesi del Grande Navigatore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here