Il Quinto nulla può contro il Recco

0
149

PRO RECCO-IREN GENOVA QUINTO 15-4
PRO RECCO: 
M. Del Lungo, F. Di Fulvio 3, G. Zalanki 1, A. Nuzzo, A. Younger 1, Z. Bertoli 1, N. Presciutti, G. Echenique 1, B. Hallock 6, A. Velotto, M. Aicardi 1, G. Cannella 1, T. Negri. All. Sukno
IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, L. Dellacasa, A. Di Somma 1, Villa, F. Panerai, R. Ravina, A. Fracas, A. Nora 1, N. Figari 2, J. Gambacciani, M. Gitto, M. Guidi, Valle. All. Del Galdo
Arbitri: Nicolai e Severo
Note: Parziali: 3-0 6-2 4-1 2-1 Usciti per limite di falli Nuzzo (R) e Gitto (Q) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Recco 4/9 + 2 rigori e Quinto 1/8 + un rigore. Spettatori 100 circa. Negri (R) subentra a Del Lungo nel terzo tempo, Valle (Q) subentra a Pellegrini nel terzo tempo

Non era certo la gara in casa della Pro Recco quella in cui andare a cercare punti, tuttavia l’Iren Genova Quinto, sceso in vasca a punta Sant’Anna per l’anticipo della settima giornata di serie A1, non sfigura contro i Campioni d’Europa, e mette in cascina una partita probante in vista delle prossime sfide, a partire da quella di mercoledì prossimo, quando alle Piscine di Albaro arriverà l’Ortigia.

Nel complesso direi che siamo andati abbastanza bene, tenuto conto del valore dell’avversario – il parere del portiere Rocco Valle – Per quanto riguarda ero un po’ emozionato, è stato il mio esordio in stagione ma non quello assoluto in A1, però questa volta, a differenza degli altri scampoli di gare in cui avevo giocato, sono riuscito a fare alcune parate e il fatto che siano arrivate contro una squadra così forte mi fa piacere. Abbiamo provato a dare il massimo, ma è venuta fuori la loro forza e la loro esperienza. Adesso pensiamo all’Ortigia: una gara senz’altro difficile, ma noi ci crediamo e ci proveremo sino in fondo, come ogni volta. Tolte Recco e Brescia, appunto, non esistono gare in cui non possiamo dire la nostra“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here