In Liguria scatta la Fase 3

0
551

“Questo è il momento della responsabilità e della prudenza – scrive in un post su Facebook Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria – del rispetto delle regole e delle linee guida. Ora tocca noi. Pronti a ripartire insieme, in massima sicurezza”.

Da oggi la Liguria riapre:

– La libera circolazione dentro la regione senza autocertificazione
– Parchi, ville, giardini pubblici oltre che le aree gioco attrezzate
– Musei, archivi, biblioteche e tutti gli altri istituti e luoghi della cultura
– Il commercio al dettaglio, anche su aree pubbliche come mercati, fiere e mercatini degli hobbisti
– I servizi alla persona tra cui parrucchieri, estetisti, barbieri e tatuatori
– L’intera ristorazione come bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie
– Stabilimenti balneari
– Spiagge libere e libere attrezzate
– Le strutture ricettive, anche all’aperto come i campeggi
– Attività sportive e motorie presso piscine e palestre
– Centri e circoli sportivi pubblici e privati
– Tirocini extracurriculari
– Uffici aperti al pubblico
– Manutenzione del verde
– Dal 20 maggio anche le scuole guida

 

LASCIA UN COMMENTO