La disperazione di Vernazzola, “la mattina in spiaggia è una discarica”

0
600

Cartoni della pizza, bottiglie rotte e mozziconi di sigarette. Una delle spiagge più belle del Levante, quella di Vernazzola, si risveglia ogni mattina deturpata da immondizia di ogni tipo.

I residenti del borgo incantato di Vernazzola si adoperano, ogni mattina, armati di rastrello e sacchetti per la spazzatura; questo al fine di ripulire tutte quelle aree comuni in cui i bidoncini – in plastica -, stracolmi di rifiuti, sono il principale arredo della spiaggia.

“Un po’ il vento, un po’ la maleducazione – ci scrive Marta Lortini, una residente di Sturla – completano l’opera di inquinamento della spiaggia più bella che ci sia. Nella zona non è semplice trovare cesti capienti per cui in molti ammucchiano i rifiuti uno sull’altro. C’è anche chi non se ne preoccupa affatto e abbandona cartoni di pizza, lattine e bottiglie direttamente sull’arenile. Questa però è incivile maleducazione, possiamo davvero fare poco”.

LASCIA UN COMMENTO