La lettera di Markus custodita per 19 anni in una bottiglia sulla spiaggia di Capolungo

0
618

“Messagge in a bottle” recitava il titolo di una celeberrima canzone dei Police. Lo stesso messaggio che Roberto Zanleone, abilissimo fotografo levantino che spesso ha scattato immagini anche per Il Nerviese, ha ritrovato all’interno di una bottiglia di plastica sulla spiaggia di Capolungo.

Incuriosito dallo strano contenuto ha deciso di prendere la bottiglia e di aprirla. Un foglio di carta portava con sé un messaggio scritto in tedesco, datato 19 aprile 2000 è firmato Markus.

“Era settembre, io pronto per un banalissimo bagno, mare calmo. Questa bottiglia era arenata in spiaggia a Capolungo – ricorda Roberto Zanleone, colui che ha ritrovato la bottiglia contenente il messaggio di Markus – Era in una bottiglia di plastica senza etichette e molto opaca per il consumo; ho intravisto che c’era qualcosa dentro e l’ho presa. Una volta aperta era perfettamente asciutta con all’interno il foglio ripiegato. La parte verso il sole ha sbiadito la grafia e parte della lettera risulta illegibile; ci vorrebbe un esperto magari della polizia scientifica. La lingua mi sembra tedesca”.

Un mistero affascinante che riporta indietro nel tempo e che ha già raccolto migliaia di appassionati.

“Certo – sorride Zanleone – se trovassimo Markus P. allora la cosa diventerebbe davvero interessante”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ilnerviese.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 326