La Matita di Daniela Pareschi, “Batman ha fatto tardi”

0
452

“Batman è il rappresentante, nobile, della specie dei pipistrelli. Ma è anche umano. Se avesse saputo, sarebbe intervenuto. Tuttavia, dopo, è facile parlare”.

È questo il commento, criptico come sempre ma che raccoglie al suo interno tutto il fascino intrinseco dell’arte, lasciato al Direttore Matteo Sacco da Daniela Pareschi nella sua rubrica La Matita.

Il riferimento al salto di specie del Coronavirus – dal pipistrello all’uomo – è chiaro e diretto. Batman grasso, imbolsito, visibilmente in pessima forma si rammarica perdendosi nell’osservare un mondo, in miniatura, nel palmo della sua mano. Non conosciamo il pensiero de supereroe ma l’espressione è eloquente.

Poi quella fermata dell’autobus, deserta. Ha perso proprio la sua corriera, il suo viaggio: quello che si definisce un treno che passa.

Batman, come accaduto per Capitan America mantiene i panni del supereroe ma la sua condizione è, tristemente, umana.

LASCIA UN COMMENTO