La parola all’assessore Raffaelli

0
304

Ci sono problemi di comunicazione. Ogni giorno da quasi due anni si sente ripetere e spesso si legge sul quotidiano cittadino che il Comune “sfrutta” il volontariato e non spende quello che deve sulla passeggiata. Allora proviamo a fare una comunicazione grafica, dove mettiamo riquadro per riquadro quello che si è fatto e che si sta facendo e chi fa cosa. Faremo stampare qualche bel cartello e li posizioneremo lungo la passeggiata, con un duplice scopo: informare e ringraziare.
Potete vedere che il volontariato è una grande risorsa, fa sentire proprio, il territorio, ma non può bastare. Occorre un investimento importante, tante decine di migliaia di euro (in questo caso saranno spesi circa 200.000 euro) e una programmazione attenta per rilanciare la passeggiata a mare più bella d’Europa. Si è iniziato quasi 2 anni fa e si terminerà ad ottobre con le panchine, a fine anno con la sostituzione delle parti più ammalorate delle ringhiere.

E’ chiaro che i gruppi di volontari, che non finiremo mai di ringraziare, stanno facendo una parte di un “importante” operazione di restyling della passeggiata? E’ chiaro che il Comune ed il Municipio stanno spendendo tanti soldi “pubblici” in questa operazione?

Si doveva mantenere meglio? Si. Infatti stiamo parallelamente pensando ad un piano di manutenzione funzionale, che non vanfichi questo intervento.

Si doveva realizzare l’intervento in maniera più rapida? No, perché l’intervento si inserisce in una serie “infinita” di priorità. Tutte degne e altrettanto importanti.

Si poteva fare meglio? Forse. Ma forse bisognerebbe rivolgersi a chi ha trascurato per decenni questo bene cittadino.

Infine, bisognerebbe trattare meglio la cosa pubblica, in questo anno abbiamo dovuto ripitturare già alcune panchine, letteralmente “lordate”. Abbiamo dovuto comprare una panchina in più del previsto perché in pieno giorno è stata portata via. Abbiamo dovuto cancellare una serie infinita di sconcezze scritte su oltre 30 metri di ringhiera ecc.ecc. E in questo non c’entra il Comune…

LASCIA UN COMMENTO