La ricetta per produrre il disinfettante mani secondo l’OMS

0
1135

Le indicazioni corrette sono quelle dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Le dosi dell’Oms sono queste: per 1 litro servono 833 ml di alcol etilico al 96%, 42 ml di acqua ossigenata al 3%, 15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%, acqua distillata oppure bollita e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro, da mettere poi in una o più bottigliette.

I prodotti a base di cloro sono utili per disinfettare le superfici ma non per le mani, precisa Bressanini. “Anche l’OMS (e il ministero della Salute) consigliano prodotti a base di Alcol etilico o alcol isopropilico. Gli esperimenti mostrano che l’alcol etilico è efficacissimo per disinfettare in poche decine di secondi la pelle a patto che A) le mani siano pulite e lisce. Se sono sporche di terra l’efficacia del gel è ridotta. B) La concentrazione di alcool sia tra il 60% e l’80% circa”, scrive il chimico e divulgatore.

Non serve però correre ad accaparrarsi litri di alcol. “Acqua e sapone vanno benissimo. E se siete fuori casa semplicemente evitate di toccarvi il viso. Se avete contatti prolungati in zone dove il rischio è più alto usatelo ma ricordatevi che la prevenzione migliore è lavarsi spesso le mani”, precisa Bressanini, che conclude:

“Girano anche altre ricette a base di alcol, ma vedo che è troppo diluito per essere efficace. E lasciate perdere bicarbonato, aceto, oli essenziali, limone e tutto il resto della paccottiglia solita del fai-da-te-magico”.

A questo link la pagina diretta dell’Istituto Mondiale della Sanità:

Guide_to_Local_Production

LASCIA UN COMMENTO