Le composizioni di Euroflora al centro di Salute Mentale “Casa Michelini”

0
684
Euroflora continua a far parlare di sé e continua a farlo per nobili cause. A scriverci e a raccontare la propria storia è un’amica de Il Nerviese. Si chiama Carla e nel quartiere è nata e cresciuta, leggete la sua storia in cui racconta come Euroflora è riuscita a fare felice la sorella, ricoverata in un centro di salute mentale.
“Io, ormai da più di vent’anni – ci scrive Carla – frequento assiduamente Casa Michelini, struttura psichiatrica che noi parenti dei malati abbiamo difeso con le unghie e con i denti quando nel 2012 avevano deciso di chiuderla e gettare i malati come coriandoli nel vento. Una storia lunga e dolorosa, noi parenti siamo andati in tribunale e abbiamo vinto. Oggi in occasione di Euroflora mi è sembrato bello che una parte dei fiori dismessi da questa bellissima kermrsse andassero ad adornare il giardinetto spoglio di Casa Michelini dando un po’ di gioia anche a queste persone sfortunate a cui la vita ha riservato un destino tragico. Mia sorella è ricoverata in questo centro e sapere che alcune delle sue sofferenze possano essere alleviate grazie all’impegno profuso nel cura dei fiori di Euroflora è motivo di gioia. Ebbene ho chiesto io stessa alcune piante i fiori all’assessore municipale Patrizia Arrighetti che con il beneplacito del IX Levante li ha messi a disposizione. Gli infermieri sono corsi a prenderli, hanno fatto una festa per i malati che, ovviamente, ne sono stati entusiasti. Insomma una cosa bella e tenera“.