Le restrizioni per Natale e Capodanno secondo il nuovo decreto

0
651

Nei giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio la Liguria e l’Italia intera saranno zona rossa. Il 28, 29, 30 dicembre e il 4 gennaio si passerà in zona arancione.

24-25-26-27 DICEMBRE, 31-1-2-3 E 5-6 GENNAIO
Si applicano le regole della zona rossa

Lo spostamento verso le abitazioni private è consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 05,00 e le ore 22,00, verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi

Vietati gli spostamenti tra comuni (se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute)

Chiusi bar e ristoranti (con la possibilità di fare consegne a domicilio e vendere pasti d’asporto fino alle 22)

Chiusi i negozi (potranno restare aperti i supermercati, le farmacie e le parafarmacie, le edicole e le tabaccherie)

Consentita l’attività motoria e sportiva, se solitaria, nei pressi della propria abitazione

28, 29, 30 DICEMBRE E 4 GENNAIO 2021
Si applicano le regole della zona arancione

Sono consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia

Chiusi bar e ristoranti (con la possibilità di fare consegne a domicilio e vendere pasti d’asporto fino alle 22)

Negozi aperti fino alle ore 21

Le nuove regole si aggiungono a quelle stabilite dal decreto legge del 3 dicembre, che prevedono che dal 21 dicembre al 6 gennaio non ci si possa spostare tra regioni diverse con l’eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, e dei rientri alla propria residenza, domicilio o abitazione. Resta vietato andare nelle seconde case che si trovino in una regione o provincia autonoma diversa dalla propria

 

LASCIA UN COMMENTO