Le società del Porticciolo: “I lavori devono essere completati senza rinvii”

0
1024

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa delle Società che hanno sede al Porticciolo in merito ai lavori per la nuova darsena.

In merito alle recenti polemiche che hanno riguardato il progetto di riqualificazione del Porticciolo di Nervi – giunto alla fase esecutiva, già finanziato e con i lavori in corso – tutte le associazioni e gli operatori nautici in esso attivi desiderano far conoscere la propria posizione unitaria.

Negli ultimi tempi, nella Baia di Nervi, si è infatti costituita una felice collaborazione tra gli “utenti” nautici (otto club canoistici, Dilettanti Pesca Nervi, Cooperativa Pescatori, Lega Navale, Diving Nervi) che – ognuno con la propria specificità – hanno il mare come loro orizzonte comune e rendono il Porticciolo un luogo vivo e animato tutto l’anno.
Al di là di valutazioni di tipo tecnico, architettonico ed estetico sul Progetto di riqualificazione – talvolta legate piuttosto a gusti e sensibilità personali – le associazioni nautiche insieme alle altre attività economiche del Porticciolo (bar, ristoranti, negozi) nutrono la fondata speranza di vedere, finalmente, sbloccata una situazione “stagnante” da troppo tempo.
Tutti noi desideriamo ardentemente che il Porticciolo – ridotto per anni in uno stato di semi degrado anche per l’ingombrante presenza del rudere della Piscina – completi degnamente a Ponente l’eccezionale e splendido percorso che inizia a Levante con i Parchi di Nervi e prosegue con la Passeggiata a mare Anita Garibaldi.
Da parte nostra ci siamo battuti perché il Porticciolo risponda alla sua autentica vocazione: un punto di libero accesso al mare per la cittadinanza e i turisti, attraverso la più razionale organizzazione di un approdo protetto per la piccola nautica, il recupero della spiaggia, il costante miglioramento della qualità delle acque.

In particolare, riguardo all’area dell’ex-piscina Mario Massa, da anni le nostre associazioni hanno collaborato, con l’apporto tecnico e culturale degli Amici della Baia di Nervi, per sostenere i seguenti obiettivi condivisi:
– demolire il rudere dell’impianto senza creare nuovi volumi emergenti;
– recuperare questo spazio pubblico restituendolo alla fruibilità dell’intera baia;
– connettere gli spazi a terra e gli spazi a mare, oggi separati;
– restituire all’acqua, almeno una porzione di area attualmente tombata dalla piscina
fatiscente.

Tempi, modi e sedi, per manifestare la propria opinione sul Progetto sono stati, in tutti questi anni, ampiamente garantiti. Le critiche costruttive possono e debbono ancora svolgere un ruolo positivo nella migliore definizione esecutiva delle opere stesse.
Le Associazioni firmatarie hanno segnalato alcune incongruenze come l’eccessiva larghezza delle banchine o la presenza di una ingombrante piattaforma proprio nell’area di manovra alla base del nuovo più ampio scalo; hanno inoltre suggerito ai responsabili del progetto alcune migliorie per razionalizzare e rendere più sicuri i punti di accesso al mare per le diverse tipologie di utilizzatori.
Quello che non è accettabile è il tentativo di imporre rinvii a tempo indefinito, un tentativo condotto in modo spregiudicato a discapito di un luogo e di una comunità a noi così cari. Va garantito il sacrosanto diritto di vedere realizzate, in tempi certi, le opere attese da tempo dalla cittadinanza.

Genova 19 giugno 2020

DPN asd Dilettanti Pesca Nervi
Lega Navale Italiana – Nervi
Cooperativa Pescatori Nervi
Diving Nervi
Amici della Baia di Nervi
e, per il Coordinamento Associazione Canoistiche di Nervi
Canoaverde aps Circolo di Legambiente
Canoa Club Nervi asd
Centro Kayak Canoa asd
Fratellanza Nuoto Ponte X (salvamento con tavole)
Genova Canoa Club
Kayak Canoa Clan
Kriminal Kayak
Lo Scalo scuola canoa kayak

LASCIA UN COMMENTO