Le spiagge del Levante, il giorno dopo. I residenti: “Uno scempio”

0
1297

Cartoni della pizza, cestini colmi d’immondizia e spazzatura da ogni parte. Con l’arrivo dell’estate – e della bella stagione – ecco che le spiagge levantine si riempiono di voci, persone e gruppi di ragazzi che, considerato anche il momento, preferiscono ordinare la pizza in spiaggia per passare una serata in compagnia.

”La mattina però è un disastro – spiega Matilde Bordoi – Più di una volta noi di Vernazzola abbiamo raccolto la spazzatura per portarla nei bidoni lungo la strada. Tra le altre cose ai ragazzi non possiamo neppure dire nulla perché buttano tutto via i bidoni troppo piccoli si riempiono in pochi minuti e il risultato è emblematico”.

E se a Vernazzola sono i cestini della spazzatura a finire nel centro del mirino, in quel di Nervi il dito è puntato contro i ragazzi. “Non avete idea dei frammenti di vetro e del cartone per la pizza che, tutte le mattine, porto via – sottolinea Mario Reati, pensionato di 78 anni – Qui non c’è più rispetto”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here