L’Iren Genova Quinto inaugura il campo in mare con Regione, Comune e Municipio

0
363

L’Iren Genova Quinto ha inaugurato ieri sera il suo campo in mare, posizionato – come da tradizione – proprio davanti alla sede sociale di via Quinto. Per l’occasione il club biancorosso avrebbe voluto invitare, oltre a tutti i suoi atleti, anche tutti i suoi tifosi per vivere insieme un momento spensierato, di festa e sport. Tuttavia questo non è stato possibile per evitare di creare situazioni di assembramento, e così si è svolta una cerimonia più ‘intima’ ma non per questo meno riuscita, grazie anche alla presenza, oltre che della prima squadra al gran completo, di tutti i livelli istituzionali del nostro territorio: l’assessore della Regione allo Sport, Ilaria Cavo; il consigliere delegato del Comune Stefano Anzalone; presidente e vicepresidente del Municipio Levante, Francesco Carleo e Federico Bogliolo, accolti dal vicepresidente Alberto Ferrari e dal direttore sportivo Lorenzo Marino.

Tutti hanno rivolto un breve saluto e un incoraggiamento alla squadra e alla società in vista del prossimo campionato di serie A1, che vedrà la formazione biancorossa, per il terzo anno di fila, come unica rappresentante di Genova. Poi un breve brindisi e quindi il primo allenamento in mare agli ordini del tecnico Gabriele Luccianti.

Credo che questo sia un bellissimo segnale che arriva dal mondo dello sport – le parole di Ilaria Cavo – E anche il fatto che siano presenti tutti i livelli istituzionali va in questo senso. In tutti questi difficili mesi abbiamo riflettuto a lungo su cosa fare per garantire il meglio al comparto sportivo, poi finalmente siamo riusciti a ripartire con gli sport di squadra e di contatto, prendendoci le nostre responsabilità, a partire dal presidente Giovanni Toti. Vi posso assicurare che ce l’abbiamo messa tutta e il fatto che oggi siamo qui a festeggiare questo traguardo lo conferma, e conferma anche l’attivismo della Regione: non siamo sempre chiusi negli uffici, ma lavoriamo per portare il più in alto possibile lo sport della Liguria“.

Abbiamo vissuto una stagione particolare, soprattutto nel mondo dello sport dove si è fermato tutto a lungo – il commento di Stefano Anzalone – Per fortuna adesso si può ripartire. Sono convinto che il Quinto debba diventare un punto di riferimento non solo a livello regionale, ma anche a livello nazionale. La città di Genova ha bisogno di risultati importanti anche nel mondo dello sport: per questo, oltre al vostro tradizionale impegno, quest’anno chiedo alla squadra e alla società di metterci ancora qualcosina in più. Noi, nel frattempo, continuiamo a lavorare per darvi una ‘casa’ sportiva, abbiamo diversi progetti importanti sul tavolo. In questi momenti non è facile trovare le risorse, ma la città è con voi e sta facendo il possibile. D’altro canto, invece, il sindaco Marco Bucci mi ha chiesto di portarvi i suoi saluti e vi ringrazia per l’impegno che mettete in tutto quello che fate“.

Siete l’orgoglio del nostro territorio – aggiunge Francesco Carleo – Grazie per quello che avete fatto, state facendo e farete l’anno prossimo. Il Municipio cerca di esservi il più vicino possibile, anche se spesso è costretto a correre dietro a mareggiate, alluvioni e tempeste“.

Particolarmente prezioso per l’allestimento del campo in mare il lavoro di Federico Bogliolo: “Quel campo ha un significato particolare. Durante il lockdown ci siamo dati da fare perché in estate ne potessimo avere diversi: questo è il primo, presto ne seguiranno altri e so che diversi Municipi si sono attrezzati per seguirci con l’autorizzazione al posto della concessione. Per quanto riguarda il campionato, dico solo una cosa: sarà l’anno del centenario, fatevi valere!”.

Foto di Carlo Rinaldi

LASCIA UN COMMENTO