Mutazione del virus nel Regno Unito. Bassetti: “Niente panico, avanti con il vaccino”

0
288

La nuova variante di SarsCoV-2 preoccupa l’Inghilterra e il resto del mondo. Questo il pensiero del professor Matteo Bassetti.

“Si tratta di un virus mutato che è stato momentaneamente nominato VUI-202012/01 – spiega Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova – Sembra più contagioso ovvero che si trasmette più facilmente da un individuo all’altro, ma non più aggressivo o letale. Si tratta ovviamente di ipotesi che andranno confermate da studi ancora in corso. Questa variante sta circolando in maniera importante e frequente nel Sud-Est del Regno Unito”.

Cosa è successo al virus?

“Ci sono state 17 mutazioni, la più significativa delle quali è la N501Y nella proteina spike che il virus usa per attaccarsi alle cellule umane. Questa mutazione come già detto lo renderebbe più facilmente diffusibile.
Non è la prima mutazione che viene descritta nel mondo e non sarà neanche l’ultima. Simili mutazione erano già state descritte in Spagna e altri paesi.
I virus mutano continuamente. E’ il loro modo di vivere: cambiare per sopravvivere. Non si può escludere che questa variante non stia già circolando anche in altri paesi incluso l’Italia. Occorrerà continuare a studiare il genoma virale dei ceppi di virus isolati nel nostro paese. I vaccini già approvati o ancora in studio funzioneranno lo stesso in quanto i vaccini fanno produrre al nostro corpo anticorpi contro molte parti della proteina spike e la mutazione descritta riguarda solamente una piccola parte”.

Quindi?

“Quindi no panic. Vigiliamo, studiamo e continuiamo con il piano vaccini”.

LASCIA UN COMMENTO