Nasce il FlashMob per salvare la piscina

0
1987

Raccolta firme (la quota raggiunta è quella di 7mila sottoscrizioni), comparse in tv all’interno di trasmissioni di settore e gruppi su Facebook. I nerviesi si riuniscono per salvare la piscina e dopo aver ricevuto diversi messaggi – in redazione – inviati soprattutto dal fondatore Matteo Ciappina (che si sta battendo con tutte le proprie forze per riavere la “Mario Massa”) nasce un nuovo movimento sui social: un FlashMob organizzato per il 21 ottobre. “Noi RiVogliamo questa piscina”, questo è il titolo.

“Ultima chiamata – si legge nella descrizione dell’evento su Facebook – per salvare la piscina Mario Massa, smeraldo incastonato nel Porticciolo di Nervi, da troppo tempo chiusa e ridotta ad acquitrino. Chiediamo a gran voce alle Istituzioni che vengano utilizzati i soldi già stanziati per il ripristino dell’impianto. Che venga completato l’iter amministrativo avviato, senza imbarcarsi in fumose alternative a una struttura che già c’è, plasticamente visibile. Soprattutto in un momento delicato per Genova, dove ogni risorsa dovrà essere centellinata e utilizzata al meglio. Vogliamo tutelare un “monumento” dello sport ligure e nazionale, memoria storica di tutto il movimento pallanuotistico. Vogliamo che i sessantacinquemila abitanti del levante genovese tornino a poter frequentare un impianto natatorio adeguato: come è loro diritto. Lo sport è socialità, vita, salute. Un bene essenziale! PER QUESTO INVITIAMO A PARTECIPARE LA CITTÀ INTERA! Cittadine e cittadini; atlete e atleti; agonisti, amatoriali, vecchie glorie della vasca; le famiglie; commercianti, operai, liberi professionisti; passanti, amici e parenti, ACCORRETE…
TUTTI IN MASSA ALLA MARIO MASSA!”