Nervi, delegazione “cardioprotetta”

0
258

Numeri – L’arresto cardiaco è una patologia che ogni anno colpisce in Italia in modo improvviso circa 75.000, 200 vittime al giorno, 1 ogni 7 minuti. Ogni minuto che passa dall’evento, le possibilità di recupero diminuiscono del 10%. E già dopo 4/ 5 minuti il rischio di lesioni cerebrali gravissime è molto elevato.

Tempestività – Il “fattore tempo” è la maggiore discriminante. La capacità di intervenire mediante precise manovre di rianimazione e l’immediato utilizzo di un defibrillatore permette di salvare la vita e limitare i danni in oltre l’ 80% dei casi.

Defibrillatore – Per chi ancora non lo sapesse, il defi brillatore automatico (spesso abbreviato con DAE, defibrillatore automatico esterno) è un apparecchio che, grazie all’emissione di scariche elettriche, può ristabilire il battito regolare del cuore in caso di arresto cardiaco e di infarto.

Nervi – Da sei mesi anche la delegazione di Nervi, in linea con quanto sta avvenendo in tanti Comuni italiani, è dotata di un defi brillatore semi automatico pubblico ed è in attesa dell’attivazione di un secondo dispositivo al porticciolo.

Ubicazione – L’apparecchio, la cui dotazione è stata resa possibile dal circolo Dilettanti Pesca, dalla locale sezione della Società di Salvamento, dalla Pubblica Assistenza Nerviese e grazie alll’aiuto dei commercianti Nerviesi ed alla collaborazione del Municipio IX Levante, da sempre sensibile al tema della salute pubblica, è collocato in Piazza Pittaluga (inizio viale delle Palme).

Uso – Chiunque può utilizzarlo in caso di bisogno, attenendosi alle istruzioni presenti a fianco dello strumento. Nello specifico, la prima cosa da fare è chiamare ill 118.


LASCIA UN COMMENTO