Boccadasse, la statua di Sant’Antonio riemerge dalle acque

0
135

Il circolo sub Paguro con sede nel levante Genovese, ha fatto riemergere dai fondali di Boccadasse la statua di Sant’Antonio.

Il Santo era stato posizionato il 13 giugno di un anno fa e fino a stamattina è rimasto a vegliare a protezione di Boccadasse.

Immerso a 13 metri di profondità è visibile a circa cinquanta metri a nord rispetto alla chiesa a cui dà il nome.

Ormai da anni è punto d’immersione e attrazione per sub e apneisti. Ogni anno torna in superficie per la consueta spettacolare processione nel borgo di Boccadasse in cui la statua viene immersa nelle acque dopo aver ricevuto offerte e preghiere sulla terra ferma.

Riemerso per la manutenzione ordinaria, con la consueta ripulita alle piastre commemorative che ricordano i morti in mare, visitabile nella chiesa di Boccadasse fino al 13 giugno quando, come da tradizione, verrà portato in processione, benedetto e riposizionato sui fondali a protezione del famoso borgo della sua chiesa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here