Domato l’incendio sul monte Moro, gli inquirenti indagano su matrice dolosa

0
494

Ci sono volute oltre ventiquattr’ore prima che i vigili del fuoco domassero l’incendio che ha colpito il monte Moro.

Le fiamme hanno divorato oltre 300 ettari di bosco, compreso quella parte di collina in cui alcuni volontari nerviesi avevano iniziato a ripopolare grazie all’innesto di nuovi alberi autoctoni.

Le raffiche di ieri, arrivate secondo Meteo Limet a quasi 170 chilometri orari, hanno alimentato le lingue di fuoco.

Durante la notte si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco anche in autostrada. Diversi metri di manichetta sono stati srotolati per evitare che il fuoco arrivasse fino sulla carreggiata della A12.

Gravi danni alla flora e alla fauna. Costose e importanti operazioni di bonifica dell’area. Una parete verde da ripristinare. Gli inquirenti indagano e, ovviamente, non si esclude la matrice dolosa dell’incendio: pare che alcuni residenti abbiano visto aggirarsi un uomo con una tanica in mano nelle ore prima dell’esplosione del rogo.

FOTO: Manuela Albanese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here