Euroflora, sopralluogo ai Parchi del presidente Toti e del sindaco Bucci

0
52

Stanno procedendo secondo la tabella di marcia prevista i lavori di allestimento nei Parchi di Nervi in preparazione della XII edizione di Euroflora che aprirà i battenti il 23 aprile per concludersi domenica 8 maggio.

Nel pomeriggio il presidente di Porto Antico di Genova Spa Mauro Ferrando ha accolto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, il vicepresidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana e il rappresentante Agricoltura nella Giunta della Camera di Commercio di Genova Paolo Corsiglia per un sopralluogo nei Parchi. Ad accompagnarli Rino Surace, direttore di Euroflora 2022, gli architetti progettisti, Matteo, Antonio e Marta Lavarello, e il direttore del Verde di Aster, Giorgio Costa.

I vialetti, i prati e le scenografie stanno prendendo forma e gli oltre otto ettari della superficie di Parco Gropallo, Parco Serra e Parco Grimaldi, saranno pronti per l’inaugurazione in programma venerdì 22 aprile e per l’attesissima apertura al pubblico del giorno successivo.

Oltre 90 giardini – il più grande di oltre 3mila metri quadrati, realizzato dai floricoltori della collettiva della Regione Liguria – più di 300 aziende partecipanti, 18 grandi fontane a fare da elemento scenografico con zampilli che raggiungeranno anche i sei metri di altezza sono i numeri di un allestimento coinvolgente e dallo straordinario impatto visivo. Per realizzarle Wed fontane ha utilizzato 30 pompe idrauliche, oltre 1.500 metri quadrati di guaine e 2.000 metri quadrati di arelle per le mascherature; per i percorsi aggiuntivi PietraNet ha steso 4.000 metri di tessuto non tessuto, 4.000 metri quadrati di pannelli alveolari che fanno da base a 240 metri cubi di ghiaia; 7.000 i metri quadrati di tappeto erboso, 4.000 i metri di manichette per l’acqua e 5.000 i metri di cavi elettrici per la corrente. Per la prima volta non ci saranno generatori grazie ai lavori di elettrificazione eseguiti da Aster per garantire maggiore sostenibilità.

Gli addetti impegnati nel controllo accessi e nei servizi  di sicurezza arriveranno a pieno regime a 60 al giorno, 20 attualmente , 6 gli elettricisti e 4 gli idraulici impiegati nella fase di allestimento (saranno 2 più 2 durante la manifestazione). 17 infine i Vigili del Fuoco che garantiranno la sicurezza.

È già attivo in questa fase un presidio del 118 che rimarrà operante per tutto l’arco della manifestazione. Il Piano sanitario concordato con la Regione prevede la presenza di un’  ambulanza e di personale paramedico. 30 il numero di carrozzine elettriche per la mobilità dei diversamente abili dislocate tra il point della Gam e il piazzale davanti alla stazione.

I lavori di preparazione delle aree sono partiti il 7 marzo con la consegna graduale alla Porto Antico di Genova Spa, la società organizzatrice della manifestazione, da parte del Comune. Gli allestimenti delle singole aree espositive, a cura delle molteplici realtà nazionali e internazionali che partecipano alla manifestazione, sono iniziati il 5 aprile. Gli ultimi a partire, da mercoledì 20, saranno gli allestimenti all’interno dei tre Musei che ospiteranno le composizioni floreali.

Grande il lavoro di squadra per giungere pronti all’appuntamento, a partire dai tecnici di Aster che, oltre al verde, stanno curando anche tutti gli aspetti strutturali delle aree comuni, dagli impianti elettrici a quelli idraulici, dalla manutenzione dei vialetti alla logistica. Ogni giorno circa 40 persone si alternano nei vari servizi, con punte di 60 in alcune giornate.

Considerato il divieto di transito all’interno dei parchi per i mezzi di grandi dimensioni, sono state create tre aree di smistamento – in piazzale Kennedy, in via delle Campanule a Quarto alta e presso il parcheggio della stazione ferroviaria di Nervi – che permettono di trasportare materiali e piante con mezzi più piccoli, idonei alla circolazione nei parchi. Aster – solo per lo smistamento – sta mettendo a disposizione molti mezzi tra camion a tre assi, camion da 35 quintali, muletti e furgoni. Da ricordare inoltre che Aster sta lavorando anche come service per alcuni espositori mettendo a disposizione mezzi e know how.

Ci sarà poi il lavoro di manutenzione che Aster assicurerà nelle giornate di apertura della manifestazione, con 12 giardinieri fissi e due turni giornalieri per un totale di 20 persone.

Da sottolineare anche la collaborazione degli studenti dell’Istituto Agrario Bernardo Marsano che nei progetti alternanza scuola lavoro ha a oggi impiegato come supporto agli allestitori quasi 400 ragazzi e ragazze.

«Questo sopralluogo è stata l’occasione per ammirare il fermento dei preparativi in corso per Euroflora – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Le migliaia di turisti che arriveranno a Genova avranno l’occasione di visitare una manifestazione unica e straordinaria, allestita per la seconda volta ai Parchi di Nervi, in un palcoscenico naturale, esaltato nella sua massima bellezza delle floralies più spettacolare d’Europa, con espositori nazionali e internazionali. Il tema centrale, dedicato quest’anno all’acqua, costituisce un’ulteriore suggestione, con le tante fontane ad accompagnare il visitatore lungo il percorso, a pochi passi dal mare. Lo sforzo è imponente per essere pronti ad accogliere nel miglior modo possibile chi sceglierà la nostra regione e questa città per trascorrere un periodo di vacanza. Sono convinto – conclude – che aver ottenuto la rimozione dei cantieri autostradali fino al 9 maggio, il giorno successivo la chiusura della kermesse, sarà un incentivo importante per chi vuole venire a trovarci».

«E’ un privilegio essere qui a riempirsi gli occhi di così tanta bellezza” – dice il sindaco di Genova, Marco Bucci. Si percepisce l’intensa attività che caratterizza sempre gli allestimenti importanti nei giorni precedenti all’inaugurazione. Questa per Genova e il florovivaismo è una vetrina internazionale di altissimo livello. Siamo certi che questa edizione lascerà il segno nei visitatori che percorreranno questi viali fioriti, ammireranno le composizioni floreali e gli affascinanti giochi d’acqua. A tutti quelli che stanno lavorando con grande impegno e senza sosta voglio dire grazie e complimenti: con la vostra opera i nostri Parchi si vestono a festa per un appuntamento di grande rilievo».

«Il sopralluogo di oggi – commenta il presidente di Porto Antico di Genova Mauro Ferrando – sottolinea la complessità della macchina organizzativa di Euroflora. Dalla fase di progettazione (realizzata dallo studio Lavarello già alla fine del 2019) a oggi sono passati tre anni durante i quali abbiamo ottenuto l’inserimento dell’evento nel calendario mondiale delle floralies riconosciute da Aiph  – International Association of Horticultural Producers e il riconoscimento, da parte della Regione Liguria, di “manifestazione fieristica internazionale”, lavorato sodo per reperire sponsorizzazioni e tessere una fitta rete di rapporti con produttori italiani ed esteri. Ringrazio gli enti locali per lo splendido lavoro di squadra, che ci vede operare sinergicamente verso un ulteriore salto di qualità di quella che, nel 2018, è stata l’edizione <<zero>> di una felice intuizione: Euroflora ai Parchi e ai Musei di Nervi. All’allestimento di Euroflora sono impegnati, oltre alle maestranze degli espositori e di Aster, la totalità dei giardinieri e delle ditte di giardinaggio, che operano da Savona a Rapallo. Per non tacer dell’entusiasmo e dell’energia dei tanti ragazzi dell’Istituto Marsano. Euroflora è molto più di una manifestazione, perché crea un indotto di idee e di fattiva collaborazione che va molto al di là della promozione del singolo operatore».

«Euroflora 2022 rilancia un settore come il florovivaismo, da sempre bandiera del made in Liguria – dichiara il vicepresidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura Alessandro Piana -, forte di oltre 4mila aziende con circa 15mila addetti impiegati e con livelli di eccellenza ampiamente riconosciuti. Uno storytelling del territorio e del settore che si dipana sotto il segno della sostenibilità ambientale, delle experience sensoriali, dell’arte e dell’alto artigianato. Quest’anno la vision della manifestazione è ancora più ampia e diversificata, per dare un quadro significativo dell’intera filiera e per portare l’attenzione su quei produttori capaci di coniugare, allo stesso tempo, tradizione e innovazione. Un impegno portato avanti in sinergia con le Istituzioni, il Distretto Florovivaistico della Liguria e col Sistema Camerale Ligure, che accompagnano la Regione in tutte le kermesse di primo piano. L’internazionalità riconosciuta ad Euroflora inoltre, dà ancora più lustro al settore e alle floralies in cui Regione Liguria è protagonista con oltre 3.450 metri quadrati di straordinaria bellezza».

“Per allestire lo spazio della Liguria, proprio all’ingresso dei parchi, commenta Paolo Corsiglia, rappresentante dell’agricoltura nella giunta della Camera di Genova e floricoltore   – siamo partiti con grande anticipo perché abbiamo l’onere e l’onore di essere i padroni di casa. Abbiamo la superficie espositiva più grande e ci siamo impegnati a fare in modo che tutte le piante siano nel pieno della fioritura il giorno dell’inaugurazione, e per questo ci vuole un impegno particolare. Abbiamo già sistemato i 300 contenitori espositivi per le piante in vaso colorate e disposto le piante aromatiche, lavanda, elicriso e salvia, intorno alle fontane. Le operazioni più delicate partiranno subito dopo Pasqua”.

La città si sta preparando a questo importante appuntamento anche sotto il profilo della mobilità e dell’accoglienza dei visitatori che arriveranno da ogni parte d’Italia: circolazione modificata a Nervi, aree attrezzate da destinare ai bus turistici, parcheggi di interscambio e servizi di bus navetta, potenziamento del servizio pubblico e del servizio ferroviario da a per Nervi.

Tutte le info si possono reperire sul sito di Euroflora.

Biglietti di ingresso: il numero giornaliero dei biglietti disponibili è limitato. I biglietti possono essere acquistati, a data fissa, sul sito www.euroflora.genova.it. e in alcuni punti convenzionati.

Ingresso intero: 23€ + 1,5€ di prevendita per tutti i visitatori con età maggiore di 17 anni.

Ingresso ridotto:16€ + 1,5€ di prevendita per i ragazzi di età compresa tra i 9 ed i 16 anni compiuti.

Visitatori disabili con comprovata disabilità compresa tra il 67% e il 99%.

Ingresso gratuito: bambini fino a 8 anni compiuti, visitatori disabili con comprovata disabilità pari al 100%, accompagnatori di disabili purché dalla verifica dei documenti comprovanti la disabilità del soggetto emerga il diritto all’accompagnatore.

Ingresso gruppi – 21€ + 1,5€ di prevendita per comitive di almeno 25 persone. Ogni 25 partecipanti è concessa una gratuità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here