Nuovi autovelox in corso Europa

0
873

Da lunedì 17 gennaio inizierà la validazione delle violazioni rilevate dai sistemi che rilevano la velocità istantanea in corso Europa. Entreranno in funzione altri nuovi dispositivi fissi di rilevazione a distanza delle infrazioni ai limiti di velocità nel territorio della Città di Genova, sempre in Corso Europa.

L’avvio dell’attivazione si è previsto in seguito alla completata messa in opera dei segnali di preavviso previsti dalla normativa e dopo le necessarie tarature e verifiche dei sistemi.

Anche questi dispositivi perseguono l’obiettivo di garantire un’efficace azione preventiva di contrasto al fenomeno dell’incidentalità legato agli eccessi di velocità.

Nello specifico i nuovi dispositivi saranno così collocati:

il primo, in Corso Europa, all’altezza dell’ufficio postale (civ. 546) controllerà la velocità istantanea dei veicoli diretti a levante ove il limite di velocità imposto è di 50 km/h;
il secondo e il terzo sempre in Corso Europa, sotto al cavalcavia Don Bosco (Via Carrara) controlleranno la velocità istantanea dei veicoli diretti sia a levante che a ponente, anche qui il limite di velocità imposto è di 60 km/h; .

Si ricorda che dal valore rilevato della velocità, come prescritto dall’Art. 345 comma 2° del DPR 16 dicembre 1992 n° 495, sarà applicata una riduzione pari al 5%, con un minimo di 5 km/h, in tale riduzione è compresa anche la tolleranza strumentale, ovviamente i dispostivi sono stati oggetto di taratura e verifica di funzionalità come stabilito dalla normativa emanata dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

In ossequio al “Codice della Strada” i proventi derivanti dall’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità saranno destinati a finanziare interventi per la sicurezza delle strade più pericolose della Città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here