Pallanuoto, il Quinto espugna la Scandone di Napoli

0
169

CN POSILLIPO-IREN GENOVA QUINTO 11-13
CN POSILLIPO: Lindstrom, Iodice, M. Lanfranco, T. Abramson 2, A. Picca 1, E. Aiello, Briganti 1, J. Lanfranco 1, M. Di Martire 3, A. Scalzone, N. Radonjic 2, P. Saccoia 1, R. Spinelli. All. Brancaccio
IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, N. Gambacciani 1, A. Di Somma, S. Villa, F. Panerai, R. Ravina 2, A. Fracas 1, A. Nora 1, N. Figari 3, L. Bittarello, M. Gitto 3, M. Guidi 2, R. Valle. All. Del Galdo
Arbitri: D’antoni e Lo dico
Note: Parziali: 2-2 3-3 2-3 4-5 Usciti per limite di falli Di Martire (P), Villa (I), Figari (I) e Gitto (I) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: C.N Posillipo 4/12 + 3 rigori e Iren Genova Quinto 6/8 + un rigore.

L’Iren Genova Quinto, nella terza giornata del girone di ritorno di serie A1, espugna la “Scandone” di Napoli battendo 13-11 il Posillipo al termine di una gara combattutissima. Partenopei spesso in vantaggio nei primi due tempi e biancorossi costretti a inseguire, poi nella seconda parte della gara la situazione si ribalta e sono Bittarello e compagni a mettere la freccia, sino all’allungo decisivo maturato solo nell’ultima frazione. I giocatori genovesi sono scesi in vasca con diversi messaggi di solidarietà al popolo ucraino e contro la guerra, trasmesso attraverso scritte sulla pelle.

Una gara tosta, ma lo sapevamo già alla vigilia – commenta Niccolò FigariAbbiamo giocato in una piscina particolare, molto grande, contro una squadra preparata che in casa dà sempre il meglio. Ma mi è piaciuto molto come abbiamo giocato, direi che è stata una delle vittorie più belle dell’anno. Ci abbiamo messo cuore e grinta, siamo andati sotto, abbiamo recuperato e siamo passati in vantaggio, nonostante tutte le espulsioni subite. Bene così“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here