Pallanuoto, il Quinto espugna la Scandone

0
19

CN POSILLIPO-IREN GENOVA QUINTO 4-6
CN POSILLIPO: L. Izzo, D. Iodice, B. Stevenson 1, T. Abramson, G. Mattiello 1, E. Aiello, L. Briganti 1, J. Lanfranco, A. Picca, A. Scalzone, M. Milicic, P. Saccoia 1, R. Spinelli. All. Brancaccio
IREN GENOVA QUINTO: F. Massaro, A. Massa, A. Di Somma, Villa, G. Molina Rios, R. Ravina 1, A. Fracas, A. Nora 1, N. Figari 1, P. Mijuskovic 3, M. Gitto, J. Gambacciani, Valle. All. Bittarello
Note: Parziali: 1-1 0-1 3-1 0-3 Usciti per limite di falli Saccoia (P), Ravina (Q) e Gitto (Q) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 4/11 e Quinto 4/8

Tornano i tre punti in casa biancorossa. Nella quinta giornata di serie A1, l’Iren Genova Quinto batte alla “Scandone” di Napoli 6-4 il Posillipo, soprattutto grazie al break decisivo piazzato nel quarto tempo.

Gara combattuta, come da pronostico della vigilia, con i padroni di casa che nella terza frazione provano a mettere la freccia, ripresi e superati poi da Gitto e compagni, che salgono a sei punti in classifica.

“Una gara caratterizzata dalla tensione, con entrambe le squadre alla ricerca di punti – commenta il tecnico Luca Bittarello – Noi siamo stati bravi ad isolarci dal contesto, dalla classifica, e a pensare alla nostra strada. Questo vale soprattutto per la tenuta difensiva, che oggi è stata un vero e proprio punto di forza. Il resto lo ha fatto una buona dose di cinismo in avanti”.

Sabato alla ‘Paganuzzi’ di Albaro arriva il Bogliasco – chiude l’allenatore –  e dovremo dare continuità, soprattutto alla prestazione. Una menzione speciale per Francesco Ferrando, classe 2005, che si è fatto trovare pronto per la trasferta con una convocazione dell’ultimo minuto visto che Fracas era in dubbio, e anche allo stesso Andrea, che si è ripreso in tempo, ha preso il treno e ci ha raggiunto a Napoli per giocare“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here