“Putin assassino”. Compare una scritta, poi cancellata, sul muro del consolato russo a Nervi

0
719

“Putin assassino”. È questa la scritta comparsa ieri, nel tardo pomeriggio, sul muro che delimita il confine del consolato russo. L’inchiostro rosso utilizzato per graffitare la parete, nella giornata di oggi, è stato ricoperto con vernice grigia cancellando le lettere.

Sul fatto sta indagando la Digos.

Davanti all’ingresso del consolato staziona, da giorni, un’auto della polizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here