Quinto, mega concerto ai giardini. Interviene la polizia

2
101

Durante la notte scorsa, Quinto, ha dovuto fare ancora una volta i conti contro la movida incontrollata dei giardini in via Gianelli.

Oltre duemila persone hanno preso parte a un grande concerto non autorizzato dalle istituzioni tra le aiuole appena rinnovate dei giardini. Qualche danno collaterale dovuto alla consumazione di alcool come bottiglie e bicchiere e qualche danno collaterale ad alcune panchine.

“Musica fino a tarda notte e strada completamente bloccata – spiega Mario Borghese, un residente del quartiere – a un certo non si riusciva più a passare tanto che qualcuno ha chiamato i vigili che sono arrivati dopo un po’”.

Intanto in municipio ci si interroga su cosa sia accaduto: “Cercheremo di capire il perché – ribadisce sui social il vice presidente del Municipio IX Levante Federico Bogliolo – Cercheremo di capire come arginare situazioni come quella di ieri sera ai giardini di Quinto. Nel frattempo, però, bisogna pulire e ripristinare lo stato dei luoghi. Per quello che può valere sono venuto subito questa mattina con Amiu e sto facendo la mia parte. Speriamo serva da monito per molti”.

2 Commenti

  1. Danno “collaterale” ma sempre danno e soprattutto fastidio tutta la notte a persone che il giorno dovevano alzarsi presto per andare al lavoro; auto e moto posteggiate ovunque, senza rispetto di chi abita nel quartiere. Nulla contro le “feste” ma questa non aveva organizzazione: di solito per organizzare un evento servono permessi, presenza di ambulanze, bagni, forza pubblica che controlli. Non c’era nulla di tutto questo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here