Ztl nerviese in consiglio comunale. Alfonso (PD): “Chiediamo una commissione”. Campora: “Non torniamo indietro”.

2
80

In Comune si torna a parlare di Nervi e si torna a parlare di Ztl. A chiedere nuove spiegazioni, a seguito anche del sondaggio stilato dal Civ Nervi 2005 e dal Comitato No Ztl, è la consigliera del Partito Democratico Donatella Alfonso: “Commercianti e residenti chiedono di essere ascoltati e chiedono cambiamenti. Nelle ore serali non passano più mezzi pubblici nel centro del quartiere e girare per Nervi diventa complesso, soprattutto per chi ha difficoltà a muoversi. Il sondaggio ha parlato chiaro, la Ztl non è così amata come si vuole far credere. Quali sono le risposte della giunta? Perché non rivedere il tutto? Chiedo, nuovamente, una commissione ad hoc per analizzare e approfondire la questione”.

Matteo Campora, assessore con deleghe alla Viabilità di Tursi – finalmente – è riuscito a dare una risposta a questa che sembra un’annosa questione da tenere lontana a ogni costo (prova ne sono i messaggi e le telefonate alle quali l’assessore Campora non ha mai risposto).

“Noi non torniamo indietro – ha risposto Campora – Tutte le città moderne hanno come obiettivo quello di togliere le auto del centro. In via Oberdan prima non si poteva posteggiare, oggi ci sono più stalli. La Ztl nasce dopo assemblee pubbliche e incontri con i cittadini. Ci era stato chiesto di togliere il capolinea sotto alcuni palazzi e condomini. Ribadisco come non andremo a interrompere questo provvedimento ma presto sarà pronto un progetto di riqualificazione e di arredo urbano. Il nostro pensiero va a via Sestri e a via San Lorenzo, incontreremo i Civ e presenteremo loro questo rendering e saremo pronti ad accogliere e valutare ogni nuova proposta ma la soppressione dello Ztl è fuori discussione. Noi riceviamo molte email in cui ci dicono di essere contenti”.

2 Commenti

  1. Auspico che l’atteggiamento dispotico e indisponente di Campora, tipico di questa Amministrazione, cambi aprendo un dialogo costruttivo con chi evidentemente ascolta e comprende le esigenze di chi a Nervi risiede o lavora ei che Campora si ostina a ignorare.
    Cordiali Saluti

  2. La ZSL è invece molto amata dai nerviese residenti che tornano a casa dal lavoro e girano delle ore prima di trovare parcheggio. Quei nerviesi non hanno tempo di raccogliere firme e fare petizioni. Il municipio prima che dei commercianti si dovrebbe giustamente preoccupare dei residenti che anche a Nervi non si possono permettere tutti di pagare gli alti affitti dei box e parcheggi privati.
    I centri commerciali di lusso si fanno dove c’è spazio e lontano dai centri abitati e non a discapito di questi togliendo ad esempio parcheggi ai residenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here