Pallanuoto, il Quinto fa filotto. Roma al tappeto

0
249

IREN GENOVA QUINTO-ROMA NUOTO 13-6
IREN GENOVA QUINTO: 
Pellegrini, Panerai 4, Fracas 1, Brambilla 1, Mugnaini 1, Guidi, Gavazzi, Nora 1, Inaba 3, Bittarello 2, M. Gitto, Dellacasa, Noli. All. Luccianti
ROMA NUOTO: De Michelis, Ciotti, Di Santo, Faraglia F. 1, Faraglia P. 1, Gatto N., Graglia 1, Vavic N. 2, Boezi, Di Mario G., Spione 1, Voncina, Maiolatesi. All. Tafuro
Arbitri: D’antoni e Schiavo
Note: Parziali: 3-2 2-2 3-2 5-0 Nel quarto tempo in porta per Genova Noli e in porta per Roma Maiolatesi. Uscito per limite di falli Dellacasa (Genova) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Genova 3/7 + 1 rigore, Roma 2/6 + 2 rigori (parati).

La partita contro la Roma finisce con una festa per l’Iren Genova Quinto, che centra l’ottava vittoria consecutiva su altrettante partite del girone play out e, battendo i giallorossi 13-6, chiude a punteggio pieno questa seconda parte di campionato. Panerai (4 gol) e Inaba (3 centri) conducono i biancorossi alla vittoria, sugli scudi anche Alessio Noli, che nel quarto tempo sostituisce Pierre Pellegrini fra i pali e chiude imbattuto, ma di certo non inoperoso: per lui due rigori parati.

Una partita fra due squadre salve da tempo – commenta il tecnico Gabriele Luccianti – Noi non avevamo giocato sabato scorso, quindi magari è subentrata un po’ di rilassatezza, ma ci può stare: diciamo che più che una partita da fine campionato sembrava una gara di agosto, ma alla fine è stato giusto così. Il bilancio conclusivo del campionato è per me positivo. Siamo finiti in questo girone salvezza per un solo gol di differenza reti contro il Salerno, con la sfida in Campania arrivata proprio all’inizio e forse noi non eravamo pronti avendo cambiato molto in estate. Poi ci siamo messi sotto, abbiamo lavorato bene in settimana e abbiamo centrato questo filotto di vittorie, tutt’altro che scontato perché abbiamo affrontato squadre arcigne, preparate. Aver vinto sia in casa sia fuori è motivo di orgoglio e soddisfazione, oltre che un giusto riconoscimento al grande lavoro dei ragazzi. Complimenti a tutti loro, uno ad uno“.

Foto di Paolo Zeggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here